Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

sabato 8 ottobre 2016

Gnocchi di zucca - ricetta base

Gnocchi di zucca (11)
Gnocchi di zucca (1)Gnocchi di zucca (2)
Gnocchi di zucca (3)Gnocchi di zucca (4)
Gnocchi di zucca (5)Gnocchi di zucca (6)
Gnocchi di zucca (7)Gnocchi di zucca (8)
Gnocchi di zucca (9)Gnocchi di zucca (10)
Gnocchi di zucca (12)Gnocchi di zucca (13)
Gli gnocchi di zucca sono semplici da fare, economici e buonissimi: il loro colore arancione mette allegria e piacciono tanto anche ai bambini.
Sono ottimi conditi in maniera semplice, ma il loro sapore delicato si sposa bene con tanti condimenti diversi.
Questa è la ricetta base per preparare degli gnocchi di zucca da  leccarsi i baffi: direttamente dalla tradizione emiliana!

INGREDIENTI (per 4/6 persone)
700 gr di polpa di zucca già cotta
400 gr di farina
1 presa di sale fino
olio extravergine d’oliva

PROCEDIMENTO
Tagliare la zucca, svuotarla dei semi e tagliarla a pezzi non troppo grossi senza togliere la  buccia.
Adagiare i pezzi di zucca su una teglia ricoperta con carta da forno, la parte con la buccia in basso.
Cuocere la zucca in forno preriscaldato a 180°C finché non diventa tenera (circa 30/40 minuti): toglierla dal forno e farla raffreddare.
Quando è fredda, raschiare la polpa con un cucchiaio e raccoglierla in una ciotola, eliminando la buccia.
Pesare 700 gr di polpa, schiacciarla con una forchetta e unire farina e sale: amalgamare bene il tutto, fino ad ottenere un impasto tenero, ma non troppo appiccicoso (eventualmente aggiungere un po’ di farina).
Dall’impasto ottenuto, ricavare dei tocchetti di pasta da lavorare, sul piano di lavoro infarinato, con il palmo della mano e un po’ di farina, ottenendo dei rotolini: tagliare a tocchetti abbastanza piccoli, ottenendo gli gnocchi.
Mettere gli gnocchi ottenuti su un vassoio coperto con un canovaccio pulito, in un unico strato e infarinandoli bene per non ammassarli e non farli appiccicare gli uni con gli altri.
Lessare gli gnocchi in una grande pentola in acqua bollente salata (unendo due cucchiai d’olio) e scolarli appena riaffiorano in superficie e l’acqua riprende il bollore.
Condirli a piacere e servire.

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura