Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

mercoledì 3 dicembre 2008

Polpettone con crosta di segale e pistacchi

INGREDIENTI (per 4 persone)

200 gr di carne di macinata (maiale o manzo)
50 gr di prosciutto crudo macinato (o pancetta)
50 gr di ricotta
30 gr di pistacchi sgusciati
3 fette di pane nero (di segale)
1 uovo
1 pizzico di noce moscata
1 manciata di parmigiano grattugiato
1 rametto di basilico fresco
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Tritare nel mixer il pane di segale.
In una ciotola, mescolare con le mani la carne, il prosciutto, la ricotta, metà del pane, il parmigiano, l'uovo, la noce moscata e regolare di sale e pepe.
Unire qualche pistacchio intero, amalgamare bene e formare il polpettone.
Mixare i restanti pistacchi con il pane di segale e rosolare in padella con poco olio finchè sarà croccante.
Imanarvi il polpettone premendo bene.
Mettere il polpettone in una teglia con sopra il rametto di basilico e infornare a 180°C per circa 20 minuti.
Sfornare, far raffreddare e servire come antipasto o come secondo.

martedì 2 dicembre 2008

Polpette all'istriana (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI (per 4 persone)

400 gr di carne macinata
1 uovo
1 rosetta di pane raffermo
1 grattata di noce moscata
1 cucchiaio di maggiorana fresca tritata
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
pangrattato
latte
sale
pepe
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Tagliare la rosetta di pane a dadini, bagnarla con poco latte, strizzare bene e eliminare il latte in eccesso.
Unire al pane la carne macinata, l'uovo, una presa di sale, una grattata di noce moscata, l'aglio, le erbe e amalgamare bene (se risultasse troppo bagnato, unire poco pangrattato).
Bagnarsi le mani con acqua, formare le polpette, infarinarle e friggerle in padella in abbondante olio.
Scolarle su carta assorbente e servire.
(Una variante consiste nel cuocere le polpette crude nel sugo di pomodoro).

Stinco di vitello in umido (di Laura Ravaioli)

Questa ricetta è stata suggerita a Laura Ravaioli dalla mamma di una sua cara amica.
Appartiene alla cucina ebraica.


INGREDIENTI (per 4 persone)

4 stinchi di vitello
30 gr di burro
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
2 spicchi d'aglio
4 rametti di rosmarino
250 ml di vino bianco secco
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Mettere in una capiente padella antiaderente l'olio con il burro, gli spicchi d'aglio in camicia (non pelati) leggermente schiacciati e il rosmarino a rametti.
Far scaldare bene il tutto, unire gli stinchi di vitello e farli rosolare da ogni lato, poi unire il vino e far sfumare a fiamma viva.
Metter gli stinchi in una teglia da forno con tutto il loro fondo di cottura (compresi aglio e rosmarino), salare e pepare bene su ogni lato e chiudere con alluminio.
Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 1 ora e mezza (dopo un'ora dall'inizio della cottura, controllare e aggiungere vino se sono troppo asciutti).
Sfornare, impattare e servire.

Pollo alla fiorentina (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI (per 4 persone)

800 gr di petto di pollo a cubetti
il succo di 3 lime
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
1 foglia di alloro


Per la pastella:

3 uova sbattute
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
1 cucchiaio di succo di limone

farina per impanare
olio per friggere


PROCEDIMENTO

Mettere il pollo in una ciotola con il succo di lime, il prezzemolo e l'alloro, coprire con nylon e far marinare 2 ore in frigorifero.
Togliere l'alloro, scolare il pollo, asciugarlo tamponandolo bene con carta assorbente e infarinarlo bene.
A parte, mescolare tutti gli ingredienti per la pastella, immergervi il pollo infarinato e friggere pochi pezzi per volta in abbondante olio bollente, finché sarà dorato e croccante (pochi minuti): all'interno deve rimanere morbido, ma non crudo.
Scolare su carta assorbente, salare e servire subito.

lunedì 1 dicembre 2008

Vitello tonnato

E' un'ottima idea da preparare con anticipo, coprire con pellicola e servire come piatto freddo.


INGREDIENTI (per 6 persone)


Per la carne:

800 gr di fesa di vitello (o lonza di maiale)
500 ml di vino bianco secco
1 cipolla piccola
1 costa di sedano
1 carota
1 spicchio d'aglio
6 gambi di prezzemolo
6 grani di pepe
2 chiodi di garofano
acqua
sale


Per la salsa tonnata:

150 gr di tonno sott'olio
2 tuorli sodi
25 gr di capperi dissalati
2 alici sott'olio
olio extravergine d'oliva
succo di limone
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Inuna grande casseruola, versare il vino e aggiungere l'acqua (dovrà essere abbastanza per ricoprire la carne).
Unire la cipolla steccata con i chiodi di garofano e le altre verdure e aromi, portare a bollore e unire il pezzo di carne salato poco e legato ben stretto.
Coprire e cuocere, schiumando di tanto in tanto.
Far raffreddare nel liquido di cottura.
Togliere la carne dal liquido di cottura, avvolgerla in un canovaccio e metterla sotto peso per 3 ora per fargli perdere tutto il liquido.
Rimettere il brodo di cottura sul fuoco (senza le verdure), cuocerlo fino a ridurlo a 1/3, passarlo al colino e farlo raffreddare.
Mettere nel frullatore il tonno sgocciolato, le alici e i capperi e frullare aggiungendo 4/5 cucchiai del brodo ristretto per arrivare ad avere una salsina cremosa.
A parte, in un mixer mettere i tuorli sodi lavorati con un cucchiaio di legno, unire a filo l'olio iniziando a montare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Unire il succo di limone filtrato e la crema di tonno, salare, pepare e mescolare delicatamente.
Tagliare la carne a fettine sottilissime (meglio con l'affettatrice), disporle su un piatto (non sovrapposte) e cospargere uniformemente con un velo di salsa tonnata.
Guarnire con capperi leggermente aperti (tipo fiore).
Attendere almeno 30 minuti prima di servire.

Polpettone pasquale



Una gustosa ricetta da servire tiepida, con contorno di patate arrosto oppure fredda, per un delizioso pic-nic di Pasquetta sull'erba!

Filetto di maiale in crosta con prugne e uva

INGREDIENTI (per 6 persone)

1 grosso filetto di maiale (1 kg)
8 prugne secche denocciolate
8 chicchi di uva bianca
4 foglie di lattuga
100 gr di pancetta affumicata a fettine
sale
pepe
vino bianco
olio extravergine d'oliva


Per la crosta:

250 gr di farina
100 gr di burro
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di lievito chimico
sale

1 uovo per spennellare


PROCEDIMENTO

Aprire il filetto a libro, batterlo leggermente, condirlo con sale e pepe e farlo marinare immerso nel vino bianco per 3 ore.
Sgocciolarlo, disporlo sul piano e ricoprirlo con uno strato di lattuga, poi mettervi al centro una fila di prugne (ognuna ripiena di 1 chicco d'uva).
Arrotolare, bordare con la pancetta, legare e far rosolare velocemente da ogni lato in un tegame con l'olio.
Salare, bagnare con il vino della marinata, far evaporare a fiamma viva, poi cuocere a fuoco medio fino ad ottenere una bella crosta (30 minuti/1 ora).
Lasciar intiepidire.
A parte, setacciare la farina sulla spianatoia, unire il sale, lo zucchero, il lievito, incorporare il burro a pezzetti e impastare con l'uovo.
Far riposare in frigorifero per 30 minuti avvolto in carta stagnola.
Stendere la pasta, avvolgervi il filetto (dopo aver tolto la pancetta), decorare con i ritagli di pasta e spennellare con l'uovo sbattuto.
Cuocere in forno a 200°C fino a doratura.
Far raffreddare, tagliare a fette e servire.

Lombata di maiale ai funghi

INGREDIENTI (per 6 persone)

1,2 kg di lombata di maiale con l'osso
100 gr di speck a fettine
30 gr di funghi champignon di uguale misura
30 gr di burro
6 cucchiai di olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 spicchi d'aglio
2 fette di pancarrè
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 limone
1 uovo
latte
brodo
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Incidere la carne vicino all'osso in modo da staccarla quasi completamente.
Aprirla tagliandola a spirale in modo da poterla arrotolare, salare e pepare.
Pulire i funghi, sbollentarli 2 minuti in acqua acidulata con succo di limone e poco salata.
Scolarli, asciugarli su carta assorbente, tenere da parte le teste intere e tritare solo i gambi.
In una ciotola mettere il pancarrè (privato della crosta e tagliato a dadini), bagnarlo con poco latte per ammorbidirlo, strizzarlo, eliminando il latte in eccesso.
Unirvi i gambi dei funghi tritati, il parmigiano, il prezzemolo, 1 spicchio d'aglio tritato fine, l'uovo, sale e pepe e amalgamare bene.
Riempire con questo composto le teste dei funghi, unendole poi a coppie (tipo baci di dama).
Sulla carne aperta spalmare un po' di composto rimasto, coprire con uno strato di fette di speck e porvi al centro una fila di coppie di funghi farcite.
Arrotolare, legare bene, salare e pepare.
Mettere l'arrosto in un tegame e rosolarlo bene da tutti i lati in metà olio e metà burro.
Bagnare con brodo caldo, unire uno spicchio d'aglio a fettine, coprire e portare a cottura (2 ore).
Far raffreddare, tagiare a fette e servire irrorando con il fondo di cottura filtrato e ristretto.

Carrè di maiale all'ananas

INGREDIENTI (per 6 persone)

1,8 kg di carrè di maiale (con ossa e costole)
1 ananas fresco
4 mele verdi
50 gr di burro chiarificato (o strutto)
40 gr di burro fresco
2 bicchieri di rum
1 foglia di alloro
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Con un coltello affilato, togliere dal carrè tutto il grasso in eccesso, poi scalzare per due dita circa la carne dalle costole.
Condirla con sale e pepe e far riposare 2 ore.
Sciogliere il burro chiarificato nella brasiera, unire l'alloro e rosolarvi la carne cicatrizzandola completamente.
Bagnare con un bicchierino di rum, farlo evaporare a fuoco vivo, metter il coperchio e cuocere in forno a 180°C per 1 ora e 40 minuti.
Pelare l'ananas, togliere il torsolo e affettarlo a rondelle.
Tritare 1/3 della polpa dell'ananas e versarla sul carrè, unendo anche un bicchiere di rum 30 minuti prima della fine della cottura.
A fine cottura (deve risultare ben cotta), togliere la carne dalla brasiera e tenerla in caldo.
Sgrassare il fondo di cottura e, se necessario, addensarlo facendolo sobbollire un po': ne deve risultare una salsa saporita (se troppo salata, correggere con un po' di succo d'ananas) ma non troppo densa.
A parte, scaldare nel burro fresco le fette di ananas e le mele (senza torsolo, pelate e tagliate a spicchi).
Adagiare il carrè caldo sul piatto da portata, scalzare quasi completamente la carne dalle costole (senza scalzarlo del tutto), affettarlo e mettere tra una fetta e l'altra una fetta di ananas.
Decorare il bordo del piatto con le rimanenti fette di ananas e le mele.
Servire la salsa, calda, a parte.

domenica 30 novembre 2008

Arrosto di pancia di vitello


INGREDIENTI (per 4 persone)

800 gr di arrosto di pancia di vitello
1 cipolla
2 carote
2 coste di sedano
2 spicchi d'aglio
1 bicchiere di vino bianco
2 rametti di rosmarino fresco
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Soffriggere in una casseruola in pirex la cipolla tritata grossolanamente, le carote a rondelle, il sedano a dadolini e l'aglio sminuzzato in poco olio, salare e pepeare.
Unire l'arrosto salato, soffriggerlo qualche minuto per ogni lato, unire il vino a fiamma viva, far evaporare, poi abbassare la fiamma e proseguire la cottura unendo il rosmarino.
Coprire, portare a cottura a fuoco bassissimo, eventualmente aggiungendo vino se si asciugasse troppo (circa 2 ore).
Far raffreddare, tagliare a fette e servire versandovi sopra la salsa calda (ottenuta riscaldando e frullando il fondo di cottura).

Arrosto di maiale della Robby

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 kg di lombo di maiale (pezzo intero)
6/7 fette di pane da toast
6/7 fette di pancetta stagionata
6/7 foglie di salvia fresca
brodo di carne o vegetale
burro
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Fare delle incisioni al lombo (come per tagliarlo a fette, ma senza arrivare fino in fondo) e inserire in ognuna una fettina di pancetta, 1/2 fetta di pane da toast e una foglia di salvia.
Ricomporre il pezzo di carne legandolo molto stretto, salare e pepare.
Rosolarlo in un tegame con un po' di burro e portare a cottura aggiungendo brodo caldo all'occorrenza (circa 2 ore).
Far raffreddare, tagliare a fette e servire.

Involtini di manzo con speck e asiago

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine sottili di manzo
6 fettine di speck
1 o 2 fette di formaggio asiago
sale


PROCEDIMENTO

Stendere ben aperte le fettine di manzo, adagiare sopra ognuna mezza fettina di speck e un pezzetto di asiago.
Arrotolare e chiudere con uno stecchino.
Salare, cuocere all griglia (oppure servire crudi, conditi con succo di limone) e servire.

Involtini di lombo all'arancia

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine sottili di lombo di maiale
500 gr di salsiccia
1 arancia non trattata affettata a rondelle sottilissime
sale
pepe
burro
salvia


PROCEDIMENTO

Stendere ben aperte le fettine di lombo, adagiare sopra ognuna una fettina di arancia e un pezzetto di salsiccia, arrotolare e chiudere con uno stecchino.
Salare, pepare e cuocere in padella con burro e salvia.
Servire.

Fagottini di manzo con caprino e erbe aromatiche

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine di manzo sottili
180 gr di caprino fresco
50 gr di parmigiano grattugiato
erbe aromatiche tritate (prezzemolo, erba cipollina, basilico, maggiorana, origano)
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
fili d'erba cipollina per chiudere


PROCEDIMENTO

Lavorare i caprini, unirvi le erbe, il parmigiano, sale, pepe e mescolare.
Stendere le fettine di carne ben aperte e mettere al centro di ognuna una pallina di ripieno al formaggio.
Chiudere arrotolando e legare con un filo di erba cipollina (a fagottino), salare e cuocere in padella con poco olio.
Servire.

venerdì 28 novembre 2008

Raviole bolognesi all'alchermes

INGREDIENTI


Per la pasta:

1 kg di farina
400 gr di zucchero semolato
200 gr di burro
3 uova
la buccia grattugiata di 1 limone
1 bustina di lievito per dolci


Per il ripieno:

400 gr di mostarda (marmellata di mele cotogne)
1cucchiaio di liquore dolce
la buccia grattugiata di 1 limone


Per guarnire:

liquore alchermes
zucchero a velo


PROCEDIMENTO

Per la pasta: fare la fontana con la farina e mettervi al centro tutti gli ingredienti, lavorando fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Stendere la sfoglia alta 1/2 cm e ricavare dei cerchi con un tagliapasta tondo di media grandezza.
Mettervi al centro un cucchiaino di ripieno (ottenuto mescolando tutti gli ingredienti per il ripieno), facendo attenzione a non metterne troppo (perché potrebbero aprirsi durante la cottura).
Chiudere le raviole a mezzaluna premendo bene i bordi, disporre su una teglia ricoperta di carta da forno ben distanziate e cuocere in forno preriscaldato a 160°C per circa 25 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Per guarnire: pennellare con alchermes e cospargere con zucchero a velo.

Castagnaccio (frittelle con farina di castagne)

INGREDIENTI

1 kg di farina di castagne
200 gr di uvetta
100 gr di pinoli
2 cuchiai di rum
la scorza grattugiata di 1/2 limone
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
latte q.b.

olio per friggere
zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

In una ciotola, unire tutti gli ingredienti con il latte fino ad ottenere una pastella morbida, unendo all fine il bicarbonato.
Coprire con un piatto e far riposare minimo 2 ore.
Friggere a cucchiaiate in un recipiente alto e stretto con abbondante olio bollente.
Scolare le frittelle su carta assorbente, cospargere con zucchero a velo e servire subito.

Semifreddo al caffè della zia Carmen

INGREDIENTI

500 ml di panna fresca
300 gr di zucchero semolato
1 confezione di savoiardi
6 uova
2 cucchiai di caffè solubile
1 bicchierino di cognac
liquore sassolino per bagnare i savoiardi


PROCEDIMENTO

In una ciotola montare la panna.
In un'altra ciotola montare gli albumi, con 200 gr di zucchero, a neve ben ferma.
In un'altra ciotola montare con le fruste i tuorli con 100 gr di zucchero fino a quando saranno cremosi, unire il cognac e mescolare.
Per ottenere il 1° composto: prendere 1/3 della panna montata e unirlo a 1/3 degli albumi montati, unire il caffe solubile e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Per ottenere il 2° composto: unire la panna rimasta agli albumi rimasti, aggiungere i tuorli lavorati e mescolare delicatamente per non smontare il composto.
Bagnare i savoiardi nel sassolino e rivestire il fondo di una pirofila, versarvi sopra metà del 2° composto, poi ricoprire con savoiardi imbevuti nel sassolino, proseguire versando tutto il 1° composto, poi ancora savoiardi imbevuti e per finire il resto del 2° composto.
Mettere in frigorifero almeno tre ore prima di servire, oppure mettterlo in freezer e servirlo come un gelato.

Torta Philadelphia

INGREDIENTI

500 ml di panna fresca
200 gr di biscotti secchi (oswego o oro saiwa)
200 gr di zucchero semolato
125 gr di formaggio Philadelphia
100 gr di burro
3 cucchiai colmi di farina
3 uova
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di succo di limone
zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

Passare al mixer i biscotti tritandoli molto fini, unirvi il burro fuso e mescolare bene.
Stendere il composto in una teglia coperta con carta da forno, pressare bene col dorso di un cucchiaio e far rassodare in frigorifero per circa 20 minuti.
A parte, sbattere ituorli con lo zucchero, unire il formaggio Philadelphia e amalgamare, poi unire la vanillina, la farina e il limone mescolando bene.
Montare bene la panna e unirla delicatamente al composto, mescolando dal basso verso l'alto per non farlo smontare.
Montare gli albumi a neve ben ferma e unirli al composto delicatamente, come per la panna.
Versare il composto nella teglia (sopra la base di burro e biscotti), livellare e cuoere in forno preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti.
Sfornare, far raffreddare e spolverare con zucchero a velo prima di servire.

domenica 23 novembre 2008

Biscottini al burro


INGREDIENTI (per circa 30 biscottini)

300 gr di farina 00
200 gr di burro ammorbidito
110 gr di zucchero a velo
20 gr di fecola di patate
1 bustina di vanillina (o la scorza grattugiata di 1 limone)
1 uovo
farina per il piano di lavoro


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina setacciata, mettervi al centro il burro a tocchetti e lavorarlo con lo zucchero, unire l'uovo continuando a lavorare e impastare con la vanillina (o scorza di limone), la fecola e la farina .
Impastare velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo, formare una palla e avvolgerla in pellicola per alimenti.
Mettere in frigo a riposare per 30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro con poca farina, stendere l'impasto alto circa 1/2 cm e ricavarne dei biscotti con le formine.
Foderare una teglia con carta da forno, adagiarvi sopra i biscotti e cuocerli per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
Sfornare i biscotti e farli raffreddare bene prima di metterli in scatole di latta.

giovedì 13 novembre 2008

Pan brioche o panettone gastronomico (di Valentina Gigli)

Un' idea eccellente per le feste o come aperitivo, ideale da farcire con affettati, maionese e salse salate, ma può essere anche un dolce se farcito con creme dolci e marmellate.


INGREDIENTI (per 1 panettone)

565 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
190 gr di latte intero tiepido
150 gr di olio di semi di girasole
4 uova
25 gr di lievito di birra fresco
25 gr di zucchero semolato
10 gr di sale fino


PROCEDIMENTO

Unire le due farine, setacciarle, mescolarvi sale e zucchero e fare la fontana.
Unire il lievito sciolto nel latte tiepido, aggiungendo a poco a poco il latte rimanente lavorando con la farina.
Unire a poco a poco l'olio, poi le uova: se l'impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, unire poca farina, ma non troppa, poiché il risultato finale deve essere una pasta molto morbida.
Lavorare bene l'impasto ( almeno 15/20 minuti), impastandolo con energia e sbattendolo spesso sul piano di lavoro, ottenendo una palla liscia e omogenea.
Mettere la palla dentro uno stampo da panettone appiattendola leggermente solo per farla aderire al la base e ai bordi.
Far levitare circa 2 ore (deve arrivare quasi al bordo).
Cuocere in forno preriscaldato a 170/180°C per circa 30 minuti: per vedere se è cotto, inserire uno stecchino all'interno e se esce umido proseguire la cottura ancora per qualche minuto.
Sfornare e far raffreddare.
Per tagliarlo, incidere il panettone orizzontalmente ottenendo dei cerchi di circa 1/2 cm (si ottengono circa 12 tagli).
Farcire un disco sì e uno no a piacere, poi tagliare tagliare verticalmente ottenendo i tramezzini (4/6 tagli).
Servire.

Mince pies (di Valentina Gigli)

Questa ricetta proviene dalla tradizione inglese: la ricetta originale prevede anche piccoli cubetti di grasso animale nel ripieno, ma questa versione è stata alleggerita diventando così una ricetta vegetariana.
Le piccole tortine salate ottenute si possono incartare con sacchettini per alimenti o mettere in graziose scatoline per essere regalate a Natale.


INGREDIENTI


Per la pasta brisé:

225 gr di farina 00
140 gr di burro leggermente salato
acqua fredda q.b.

Per il ripieno:

500 gr di mele stark pelate e tagliate a cubetti
125 gr di uva di corinto
125 gr di uva sultanina
35 gr di uvetta bionda
50 gr di mandorle a filetti
125 gr di zucchero di canna non raffinato
125 gr di sidro di mele o pere
la scorza grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino di spezie miste (cannella, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata)

zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

Per il ripieno: mettere in una padella antiaderente lo zucchero assieme alle mele a cubetti, le uvette, le spezie, la scorza di limone e il sidro.
Cuocere a fuoco lento per circa 40/45 minuti, aggiungendo poca acqua o sidro se si asciuga troppo durante la cottura.
Dopo 30 minuti dall'inizio della cottura aggiungere le mandorle a filetti.
Il risultato deve essere un composto abbastanza asciutto e corposo.
Far raffreddare o, almeno, intiepidire.
Per la pasta: fare a fontana con la farina e mettervi al centro il burro ben freddo a cubetti e cominciare a sabbiare leggermente lavorando con la punta delle dita l'impasto, unendo pochissima acqua fredda per ottenere un panetto di pasta omogeneo.
Metttere la pasta a riposare 30 minuti in frigorifero avvolta nella pellicola.
Stendere una sfoglia piuttosto sottile e tagliare dei cerchi con un tagliapasta rotondo (appena più grande delle formine da muffin della teglia che verrà utilizzata per cuocere le tortine per riuscire ad allargare la pasta sui bordi).
Mettere ogni cerchio di pasta ottenuto in un buco della teglia da muffin scelta, ottenere i bori schiacciando leggermente la pasta sul fondo e ai lati, mettere un cucchiaio circa di composto di frutta cotta all'interno e coprire con una stellina di pasta (o ricoprire del tutto o coprire con la griglia di pasta tipica della crostata).
Cuocere 10/15 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
Sfornare, far raffreddare e cospargere con zucchero a velo prima di servire.

Macarones ( di Valentina Gigli)

Questa ricetta è originaria di Parigi dove c'è l'usanza di portare in dono ad amici e parenti, nel periodo natalizio, scatole piene di questi dolcetti farciti.
Con l'uso di coloranti alimentari si possono ottenere macarones di vari colori per rendere ancora più particolari le confezioni e l'uso di glasse di diverso tipo (al cocco, alla vaniglia, al cacao, ecc) li renderà ancora più appetitosi.

INGREDIENTI


Per i macarones:

225 gr di zucchero a velo
120 gr di albumi
110 gr di farina di mandorle
50 gr di zucchero semolato extrafine
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
coloranti alimentari (facoltativo)
farina di cocco o confettini colorati (facoltativi)


Per la glassa al burro:

300 gr di zucchero a velo
150 gr di burro leggermente salato
farina e liquore al cocco (o aroma di vaniglia, o liquore di fragola)


PROCEDIMENTO

Accendere il forno a 150°C.
Mixare la farina di mandorle un minuto con lo zucchero a velo per ottenere una farina più fine possibile (senza scaldare troppo la farina di mandorle, che potrebbe rilasciare l'olio), poi setacciare.
Frullare gli albumi montandoli aneve, cominciando ad unire a poco a poco lo zucchero semolato non appena raggiungono lo stato di schiuma e continuare a montare fino ad ottenere un composto ben sodo.
Unire i semi di vaniglia e, a poco a poco, la farina di mandorle mista allo zucchero a velo.
Unire il colorante alimentare che si preferisce mescolando o lasciare i macarones al naturale.
Ricoprire una teglia con carta da forno.
Mettere il composto in una tasca per dolci con bocchetta 12 e premere sulla teglia ottenendo delle cupoline.
Si possono spolverare i macarones con farina di cocco o confettini colorati o lasciarli al naturale.
Far riposare 5/10 minuti a temperatura ambiente prima di infornare, poi cuocere per circa 10 minuti a 150°C (per vedere se sono giunti a cottura, si pigiano leggermente al centro con un dito e non devono risultare appiccicosi).
Sfornare, far raffreddare e farcire spalmando la glassa al burro (ottenuta frullando burro e zucchero a velo e gli ingredienti scelti per aromatizzare) sulla parte piatta di una cupolina e unendola così ad un'altra (tipo baci di dama).

lunedì 19 maggio 2008

Lingue di gatto (di Valentina Gigli)

Ottime per accompagnare the e gelati, per fare dei cestini e delle cornucopie da farcire con panna montata e frutta fresca o scaglie di cioccolato.


INGREDIENTI

110 gr di zucchero a velo
100 gr di farina 00
100 gr di burro ammorbidito
100 gr di albumi
1 pizzico di semi di vaniglia
1 pizzico di scorza di limone grattugiata (o 1 goccio appena di succo di limone)


PROCEDIMENTO

Lavorare il burro da solo in una ciotola con una spatola, unire a poco a poco lo zucchero e la farina e mescolare amalgamando bene.
Unire gli albumi poco alla volta e mescolare con una frusta a mano, unire il limone e la vaniglia e mescolare.
Mettere il composto in una sacca per dolci e formare le lingue di gatto su una teglia foderata con carta da forno (oppure usare un cucchiaio: se si vogliono un po' più secche (tipo cialda croccante), bisogna spalmarle un po' col dorso del cucchiaio assottigliandole; se si vogliono ottenere dei cestini, formare con la sacca una pallina di composto, spalmarla allargandola in cerchio e dare la forma su una ciotolina appena esce dal forno.
Cuocere in forno preriscaldato a 160°/180°C per circa 10 minuti: i lati devono scurirsi leggermente, l'interno deve rimanere di colore chiaro.

Shortbread (di Valentina Gigli)

Questi biscotti sono originari della Scozia e vengono consumati prevalentemente i Inghilterra, Danimarca e Svezia.
Sono biscotti a base di burro e per questo motivo è necessario utilizzare un burro di ottima qualità.
Sono senza uova, quindi sono particolarmente adatti a chi soffre di un'intolleranza verso questo alimento.


INGREDIENTI

220 gr di farina 00
220 gr di burro ammorbidito
110 gr di zucchero semolato
110 gr di farina di semola di grano duro
zucchero semolato per guarnire


PROCEDIMENTO

Lavorare il burro con una spatola, unire lo zucchero e lavorare con il cucchiaio di legno amalgamando bene i due ingredienti.
Unire le farine, mescolare e lavorare con le mani, impastando fino ad ottenere una palla (tipo pasta frolla).
Foderare una teglia con carta da forno, mettervi sopra l'impasto e stenderlo con le mani facendolo ben aderire su tutta la teglia (deve essere alto circa 1-2 cm).
Bucherellare la superficie con i rebbi di una forchetta e infornare a 160°C per circa 15/20 minuti (deve appena dorarsi).
Appena uscito dal forno (ancora caldo) cospargere la superficie con zucchero semolato.
Tagliare quando è ancora tiepido a cubetti.

Variante "Millioner shortbread": invece dello zucchero semolato, versare sopra la superficie uno strato di caramello (ottenuto immergendo completamente un barattolo di latte condensato (tolta l'etichetta di carta, ma completamente chiuso!) in un pentolino pieno d'acqua, portato ad ebollizione e fatto cuocere tre ore; dopodiché, far raffreddare, aprire il barattolo e usare il caramello ottenuto).

Variante "Billioner shortbread": è il "Millioner shortbread" ricoperto con uno strato di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria e versato sul caramello.

Torta al cioccolato senza farina (di Valentina Gigli)

E' una torta adatta a chi è intollerante al glutine, dato che non sono presenti farine di alcun tipo.


INGREDIENTI


Per la torta:

8 uova
430 gr di cioccolato extrafondente (amaro)
430 gr di burro
180 gr di zucchero semolato
30 cl di panna liquida


Per la crema al burro:

250 gr di zucchero a velo
250 gr di burro ammorbidito


PROCEDIMENTO

Sciogliere burro, cioccolato e panna in un pentolino a bagnomaria fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
A parte, in una ciotola lavorare insieme uova e zucchero con una frusta a mano, incorporarvi il resto e amalgamare bene con la frusta.
Foderare uno stampo a cerniera con carta da forno (sia il fondo che il contorno) e versarvi l'impasto.
Cuocere in forno preriscaldato a 160°C per 30 minuti: è normale che venga con le crepe sopra.
Sfornare, far raffreddare e sformare.
Impiattare e guarnire spalmando la superficie con la crema di burro (ottenuta montando con le fruste elettriche burro e zucchero fino ad ottenere una morbida crema).
Servire.

martedì 13 maggio 2008

Muffins con gocce di cioccolato (di Nigella Lawson)

INGREDIENTI

250 gr di farina 00
250 ml di latte
175 gr di zucchero semolato
150 gr di gocce di cioccolato
90 ml di olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 uovo
1/2 cucchiaino di bicarbonato


PROCEDIMENTO

Mescolare farina, cacao, zucchero, lievito, vanillina, bicarbonato e gocce di cioccolato in una ciotola.
A parte, mescolare insieme latte, olio e l'uovo sbattuto, poi mettere tutto insieme al resto nella ciotola, mescolando appena col cucchiaio di legno: deve risultare un composto piuttosto grumoso.
Versare col mestolo nei pirottini di carta fino a un dito dall'orlo, cospargere con un po' di gocce di cioccolato e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti (fino a che diventano scuri e gonfi).
Sfornare, far raffreddare su una gratella per dolci e servire.

Syllabub allo yogurth (di Nigella Lawson)

INGREDIENTI

150 gr di yogurth magro biologico
la scorza grattugiata di 1 arancia
1 cucchiaio di vino rosso
1 cucchiaio di miele
1 manciata di pistacchi in scaglie
1 pizzico di cannella
fichi freschi


PROCEDIMENTO

Mettere in una ciotola il vino con la scorza d'arancia e il miele e sbattere bene con una forchetta.
Unire lo yogurth e mescolare, poi unire la cannella e mescolare di nuovo.
Tagliare i fichi in 4 spicchi ognuno e metterne 5/6 spicchi in ogni ciotolina monoporzione, versandovi sopra qualche cucchiaio di yogurth aromatizzato.
Guarnire con scagliette di pistacchi e servire.

domenica 11 maggio 2008

Pasticcini croccanti ai Mars (di Nigella Lawson)

INGREDIENTI

70 gr di corn-flakes
50 gr di burro
4 barrette di Mars (50 gr totali)


PROCEDIMENTO

Sciogliere in un pentolino le barrette tagliuzzate con il burro fino ad ottenere una crema.
Unire i corn-flakes e mescolare.
Riempire con il composto dei pirottini da muffin fino all'orlo, mettere in frigorifero per circa 20 minuti e servire.

Muffins al muesli (di Nigella Lawson)

Ottimi per una colazione nutriente e golosa.


INGREDIENTI

250 gr di muesli
250 gr di latticello
225 gr di farina
175 gr di zucchero di canna
75 gr di olio di mais
1 uovo
1 cucchiaino di bicarbonato
1/4 di cucchiaino di sale fino


PROCEDIMENTO

Unire olio e latticello, aggiungere lo zucchero e mescolare con una frusta a mano per scioglierlo.
Unire l'uovo, la farina, il bicarbonato, il sale e mescolare.
Unire il muesli mescolando appena: non importa se si formano dei grumi.
Mettere il composto in pirottini da muffin fino a un dito dall'orlo e cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa 25 minuti.
Sfornare , far intiepidire una decina di minuti e servire.

Pancakes al formaggio con salsa di fragole (di Nigella Lawson)

Un classico della colazione inglese accompagnato da una salsa di fragole all'aceto balsamico.


INGREDIENTI

Per i pancakes:

250 gr di cottage cheese (o ricotta)
50 gr di farina
3 uova
2 cucchiai di zucchero semolato
1 cucchiaino di vaniglia liquida


Per la salsa alle fragole:

500 gr di fragole
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaio di aceto balsamico


PROCEDIMENTO

Per i pancakes: unire i tuorli allo zucchero e mescolare, poi aggiungere la farina e l'essenza di vaniglia liquida mescolando appena con un cucchiaio di legno, senza preoccuparsi se si formano i grumi.
Unire il formaggio e mescolare, poi unire gli albumi montati a neve (non troppo ferma) e mescolare lentamente amalgamando.
Cuocere su una piastra antiaderente bollente versando un mestolo di composto alla volta, ottenendo dei piccoli pancakes.
Quando si formano le bolle sulla superficie girare il pancake e cuocerlo ancora un minuto dall'altra parte.
Per la salsa alle fragole: mettere le fragole pulite e tagliuzzate in una ciotola con l'aceto balsamico e lo zucchero, mescolare, coprire con pellicola e far macerare un po' (anche tutta la notte).
Servire i pancakes caldi con la salsa a temperatura ambiente.

Dolce zabaione veneziano (di Nigella Lawson)

Un dolce di origine italiana, semplice e sostanzioso.


INGREDIENTI

80 ml di panna liquida
2 tuorli
2 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di prosecco


PROCEDIMENTO

Mettere in una ciotola i tuorli con lo zucchero e montare con le fruste elettriche (mettendo la ciotola a bagnomaria, su un tegame con acqua bollente, ma senza che la ciotola tocchi l'acqua) fino ad ottenere una crema soffice e spumosa, unendo a poco a poco il prosecco.
Togliere dal bagnomaria e mettere subito la ciotola su del ghiaccio per farla freddare.
Montare la panna con le fruste e unirla allo zabaione solo quando è ben freddo, amalgamando bene il tutto lentamente con un cucchiaio di legno, dal basso verso l'alto, per non smontare la panna.
Versare in coppe per servire e far rassodare in frigorifero.
Servire freddo.

Dolce ai lamponi e yogurth greco con biscotti d'avena (di Nigella Lawson)

Un dessert velocissimo, fresco e adatto ad ogni occasione.


INGREDIENTI

500 gr di lamponi congelati
500 gr di yogurth greco
4 cucchiai di zucchero a velo
3 biscottoni all'avena


PROCEDIMENTO

Frullare i lamponi appena tolti dal freezer con lo zucchero a velo.
Versare un cucchiaio di composto in ogni bicchiere monoporzione, mettervi sopra un cucchiaio di yogurth, poi uno strato di biscotti sbriciolati, uno di lamponi, uno di yogurth e finire con uno di biscotti.
Servire subito.

Cioccolata calda in tazza (di Nigella Lawson)

Una bella idea da gustare nei freddi pomeriggi invernali.


INGREDIENTI

1 tazza di latte fresco intero
100 gr di cioccolato fondente
1 stecca di cannella
2 cucchiai di miele
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaio di vanillina
1 bicchierino di rhum


PROCEDIMENTO

Mettere in un tegamino il latte con la stecca di cannellla tagliata in due pezzi, il miele, lo zucchero e la vanillina, poi accendere il fuoco e unire il cioccolato a pezzi e il rhum.
Mescolare un po' finché il tutto è ben amalgamato, filtrare in una tazza e gustare bollente.

Cheesecake al triplo cioccolato (di Nigella Lawson)

Una torta ipercalorica e fantastica!


INGREDIENTI


Per la base:

250 gr di biscotti
100 gr di burro ammorbidito
2 cucchiai di cacao amaro in polvere


Per il ripieno:

500 gr di formaggio Philadelphia a temperatura ambiente
175 gr di cioccolato fuso
150 gr di zucchero semolato fino
150 gr di panna acida
3 uova
3 tuorli
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di amido di mais
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere (sciolto in 2 cucchiai di acqua calda)


Per decorare:

100 gr di cioccolato fondente fuso


PROCEDIMENTO

Tritare fini i biscotti, unirli al cacao e al burro e mescolare con un cucchiaio.
Mettere il composto sul fondo di una tortiera di diametro 26 cm e premere bene con le mani.
Mettere nel mixer tutti gli ingredienti del ripieno (tranne il cioccolato fuso) e mixare fino ad ottenere una crema molto liscia, poi unire il cioccolato fuso (fatto raffreddare) e mixare ancora.
Versare il ripieno sulla base e cuocere a bagnomaria (mettendo la teglia dentro un'altra con acqua fino a metà in forno preriscaldato a 180°C per circa 1ora: deve solidificarsi all'esterno e rimanere morbida al centro.
Sfornare, far raffreddare, sformare su un piatto da portata, decorare con ghirigori di cioccolato fuso e servire.

Brownies al triplo cioccolato (di Nigella Lawson)

INGREDIENTI

375 gr di burro
350 gr di cioccolato fondente
350 gr di zucchero semolato
225 gr di farina 00 setacciata
100 gr di gocce di cioccolato fondente
100 gr di gocce di cioccolato bianco
4 uova
1 cucchiaio di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

Sciogliere in una pentola il burro con il cioccolato fondente, togliere dal fuoco e unire un uovo alla volta, poi la farina, la vanillina, il sale, lo zucchero e mescolare con un cucchiaio di legno.
Unire le gocce di cioccolato e mescolare.
Ricoprire una teglia rettangolare con carta stagnola e versarvi il composto (deve essere alto circa 2 cm), livellare la superficie e cuocere in forno preriscaldato a 180°C fino a quando si rapprende in superficie (deve formarsi una lieve crosticina e l'interno deve rimanere morbido).
Sfornare, far raffreddare e tagliare a rettangoli.
Cospargere di zucchero a velo e servire.

Biscotti glassati (di Nigella Lawson)

Dei buoni biscotti da decorare insieme ai bambini.


INGREDIENTI (per 25/30 biscotti)

200 gr di farina
100 gr di zucchero semolato
90 gr di burro ammorbidito
1 uovo
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia liquida
1/2 cucchiaino di lievito per dolci


Per la glassa:

150 gr di zucchero a velo
2 cucchiai di acqua calda


PROCEDIMENTO

Montare burro e zucchero con le fruste elettriche, unire la vaniglia e un cucchiaio colmo di farina e mescolare ancora con le fruste.
Unire l'uovo, il resto della farina, il lievito e il sale.
Mescolare poco: deve venire tipo la pasta per il marzapane.
Formare una palla, avvolgerla con pellicola e farla riposare in frigorifero per 30 minuti.
Stendere la pasta alta 1/2 cm su una superficie infarinata, ricavare i biscotti di varie forme, disporli su una teglia ricoperta con carta da forno e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 10 minuti.
Sfornarli, farli raffreddare su una gratella per dolci e decorarli con la glassa (ottenuta sciogliendo lo zuchero a velo in acqua calda).

mercoledì 30 aprile 2008

Sandwich (panini soffici)


Sono ottimi come stuzzichini, per un aperitivo o un buffet.


INGREDIENTI

1 kg di farina 0
110 gr di strutto (o burro)
500 gr di acqua (o latte)
50 gr di lievito di birra fresco (2 cubetti)
30 gr di malto d'orzo (o zucchero semolato)
25 gr di sale fino
1 uovo per spennellare


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, unire il lievito e impastare leggermente con poca acqua, unire lo strutto, il malto, il sale e impastare con l'acqua fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Formare una palla, metterla in una ciotola e coprirla con pellicola per alimenti, poi con un canovaccio.
Far lievitare 25 minuti a temperatura ambiente.
Ricavare dei pezzetti di impasto di circa 60 gr l'uno, dare la forma caratteristica dei panini (a pallina o a filoncino), disporli ben distanziati su carta da forno, coprirli con un telo di nylon e farli lievitare 30 minuti a temperatura ambiente.
Cuocerli per circa 1 ora a 210°C e, a cottura quasi ultimata, spennellare con l'uovo sbattuto e, a piacere, cospargere con semi di papavero o sesamo e ultimare la cottura.
Sfornare, far raffreddare su una gratella per dolci e servire tagliati a metà e farciti con salumi, formaggi, maionese o patè.
Una variante consiste nel mettere nell'impasto già lievitato noci sgusciate e tagliuzzate grossolanamente (150 gr di noci per 1 kg di pasta già lievitata).

Pan mattino (panini semidolci)


Sono ottimi a colazione e a merenda, semplicemente spalmati di burro, marmellata, miele o farciti tipo sandwich.


INGREDIENTI

1 kg di farina
500 gr di latte
150 gr di biga
80 gr di zucchero (Più dolce: 70 gr di zucchero+70 gr di miele)
60 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale fino
uvetta (facoltativo)
gocce di cioccolato (facoltativo)
1 tuorlo per spennellare


Per la glassa al limone:

180 gr di zucchero a velo
il succo di 1 limone
poca acqua


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, mettervi al centro la biga, unire il lievito sbriciolato e impastarlo leggermente con poco latte tiepido.
Unire lo zucchero, il sale (sciolto in poco latte tiepido) e impastare con il latte rimasto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Prelevare piccole porzioni di impasto e dare le forme volute (treccina, pagnottina tonda, nido d'amore, girella, croissant, ecc), disporre ben distanziate su carta da forno, coprire con un telo di nylon e far lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio (circa 30 minuti).
Cuocere in forno preriscaldato a 200°C: quando prendono colore, abbassare a circa 170°C/180°C, spennellarli con il tuorlo d'uovo sbattuto e completare la cottura (devono rimanere soffici).
Sfornare, far raffreddare su una gratella per dolci e servire.
Se si vogliono glassati, non bisogna spennellarli con il tuorlo ma, solo quando sono stati sfornati, vanno spennellati con la glassa al limone (ottenuta mescolando bene gli ingredienti).
Si possono conservare in freezer dentro sacchetti per alimenti (senza la glassa) e scongelarli scaldandoli al momento dell'uso, facendo attenzione a mantenerli soffici.
Questi panini hanno un sapore piuttosto neutro e nell'impasto si possono aggiungere vari ingredienti a piacere (prima di dare loro la forma desiserata): gocce di cioccolato, uvetta, olive denocciolate, semi di sesamo, semi di finocchio, semi di papavero, semi di anice, ecc.

Streghe

Sono ottime portate in tavola al posto del pane, per un a merenda o anche per un aperitivo.


INGREDIENTI

1 kg di farina 0
350/400 gr di acqua
100 gr di biga (o pasta di pane comune o toscano)
100 gr di strutto
75 gr di olio extravergine d'oliva
50 gr di lievito di birra fresco (2 cubetti)
40 gr di sale fino
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, mettervi al centro la biga, unire il lievito sbriciolato e impastare leggermente con poca acqua.
Unire lo strutto, l'olio e 20 gr di sale (sciolto in poca acqua) e impastare con l'acqua rimasta fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Spianare la pasta con il mattarello fino ad ottenere un sfoglia molto sottile (anche con la macchina della pasta) e sistemare su carta da forno.
Tagliare la sfoglia a rombi, bucherellare la superficie con la forchetta e cospargere di sale fino (20 gr) e poco olio.
Cuocere in forno preriscaldato a 220°C per circa 10-15 minuti, facendo attenzione a non farle colorire troppo (devono rimanere piuttosto chiare).
Sfornare e servire dentro cestini di vimini foderati con un canovaccio.
Una variante consiste nell'aggiungere all'impasto degli aromi a piacere, come semi di sesamo, semi di papavero, peperoncino in polvere, rosmarino tritato, salvia tritata, origano, salsa di pomodoro, zafferano, aglio tritato, ecc.

Panettone salato

Ottima soluzione per servire un rinfresco, un buffet o come aperitivo.


INGREDIENTI

1 kg di farina 0
110 gr di strutto (o burro)
500 gr di acqua (o latte)
50 gr di lievito di birra fresco (2 cubetti)
30 gr di malto d'orzo (o zucchero semolato)
25 gr di sale fino

PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, unire il lievito e impastare leggermente con poca acqua, unire lo strutto, il malto, il sale (sciolto in poca acqua) e impastare con l'acqua fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Formare una palla, metterla in una ciotola e coprirla con pellicola per alimenti, poi con un canovaccio.
Far lievitare 25 minuti a temperatura ambiente.
Formare delle palle da 500 gr, lavorarle appena con i pollici nella parte bassa per dare meglio la forma e porre ognuna negli appositi stampi di carta da panettone da 500 gr di capacità.
Coprire con un telo di nylon e far lievitare a temperatura ambiente fino a che arriva a due dita dall'orlo.
Cuocere in forno preriscaldato a 210°C per circa 40 minuti.
Sfornare, far raffreddare e tagliare prima a dischi di 1 cm orizzontalmente, farcire a piacere (con salse, salumi, verdure, ecc) un disco sì e uno no, poi tagliare a spicchi verticali.
Servire.

Panettone salato

Ottima soluzione per servire un rinfresco, un buffet o come aperitivo.


INGREDIENTI

1 kg di farina 0
110 gr di strutto (o burro)
500 gr di acqua (o latte)
50 gr di lievito di birra fresco (2 cubetti)
30 gr di malto d'orzo (o zucchero semolato)
25 gr di sale fino

PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, unire il lievito e impastare leggermente con poca acqua, unire lo strutto, il malto, il sale (sciolto in poca acqua) e impastare con l'acqua fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Formare una palla, metterla in una ciotola e coprirla con pellicola per alimenti, poi con un canovaccio.
Far lievitare 25 minuti a temperatura ambiente.
Formare delle palle da 500 gr, lavorarle appena con i pollici nella parte bassa per dare meglio la forma e porre ognuna negli appositi stampi di carta da panettone da 500 gr di capacità.
Coprire con un telo di nylon e far lievitare a temperatura ambiente fino a che arriva a due dita dall'orlo.
Cuocere in forno preriscaldato a 210°C per circa 40 minuti.
Sfornare, far raffreddare e tagliare prima a dischi di 1 cm orizzontalmente, farcire a piacere (con salse, salumi, verdure, ecc) un disco sì e uno no, poi tagliare a spicchi verticali.
Servire.

martedì 29 aprile 2008

Grissini

INGREDIENTI

500 gr di pane di pasta tenera condita
A piacere: semi di papavero, di sesamo, ecc.


PROCEDIMENTO

Prelevare piccole palline di impasto e formare dei grissini rotolando l'impasto sul piano di lavoro con le mani, allungando la pasta.
Se si vogliono unire dei semi, basta rotolare la pasta su questi già dall'inizio.
Disporli su carta da forno e cuocerli in forno preriscaldato a 200°C/220°C fino a doratura (pochi minuti): far raffreddare su una gratella o in un cesto di vimini coperto con un canovaccio e servire come aperitivo da soli o accompagnando con salumi arrotolati sopra.

Pane di pasta tenera condita (Pane al latte)


INGREDIENTI

1 kg di farina 0
500 gr di biga
450/500 ml di latte tiepido
75 gr di lievito di birra fresco (3 cubetti)
65 gr di strutto
50 ml di olio extravergine d'oliva
25 gr di malto d'orzo (o zucchero)
15 gr di sale fino


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina setacciata, mettervi al centro la biga, il malto e il lievito, impastare leggermente con poco latte, poi unire il resto degli ingredienti e impastare fino ad ottenere un'impasto liscio ed omogeneo (circa 5 minuti).
Prendere delle piccole porzioni d'impasto e dare le forme volute (spoletta, esse, yoyo, nido d'amore, ecc.), mettere le forme su fogli di carta da forno e coprire con un telo di nylon.
Farle lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio (circa 30 minuti), poi spruzzarle con un velo d'acqua (con un nebulizzatore) e cuocere in forno preriscaldato a 200°C/220°C fino a doratura (deve rimanere soffice).
Sfornare, far raffreddare su una gratella o in un cesto di vimini coperto con un canovaccio e servire.
A questo punto si può anche congelare, mettendolo in sacchetti per alimenti e mettendolo in freezer.
All'occorrenza, togliere dal freezer e mettere direttamente in forno caldo finché non saranno caldi e fumanti.
Questo impasto si può utilizzare anche per pizza e grissini.

Crescente bolognese (Focaccia con i ciccioli)


INGREDIENTI

1 kg di pasta di pane (a pasta dura condito)
300 gr di pancetta (o prosciutto crudo, o lardo) a cubetti
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Impastare la pasta lievitata con la pancetta fino a distribuirla bene in tutto l'impasto, stenderla in una teglia ricoperta con carta da forno, pizzicare la superficie con le dita e spennellarla con olio.
Coprirla con un telo di nylon e farla lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio (circa 30 minuti).
Cuocerla fino a doratura in forno preriscaldato a 180°C/200°C (circa 15-20 minuti), sfornarla e farla raffreddare.
Tagliarla a rombi e servirla come antipasto, merenda o accompagnamento per salumi.
Volendo si può tagliare a metà e farcire con salumi d'ogni tipo: indimenticabile con la mortadella.

Torcetti

INGREDIENTI

500 gr di pasta di pane (a pasta dura condita)
150 gr di pancetta (o prosciutto, o lardo) a cubetti
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Amalgamare bene la pasta con la pancetta fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Stendere l'impasto abbastanza sottile aiutandosi con un mattarello, spennellare la superficie con l'olio e tagliare dei rettangolini di 1cmx4cm circa.
Rigirarli tra le dita formando una specie di "stricchetto" e disporli ben distanziati su carta da forno.
Coprirli con un telo di nylon e farli lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppio (20-30 minuti).
Cuocere fino adoratura (pochi minuti) in forno preriscaldato a 180°C, sfornare e servire tiepidi come aperitivo.

Pane toscano


INGREDIENTI

1 kg di farina 00
500 gr di biga
500 ml di acqua tiepida
10 gr di lievito di birra fresco
7 gr di sale fino


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina setacciata, mettervi al centro la biga e il lievito e impastare leggermente unendo poca acqua.
Unire il sale sciolto in poca acqua e impastare unendola tutta, fino ad ottenere un impasto abbastanza omogeneo (5 minuti).
Metter in una ciotola, coprire con pellicola, poi con un canovaccio e far lievitare a temperatura ambiente per 1 ora.
Ricavare dall'impasto dei pezzi di circa 350/400 gr, formare con ognuno una palla e porre le palle a lievitare per 30 minuti a temperatura ambiente, coperte da un telo di nylon.
Formare le pagnotte capovolgendo le palle, lavorandole appena solo con i pollici e arrotolandole sulla farina (devono essere molto infarinate).
Disporle su carta da forno ben distanziate e coprire con il telo di nylon, facendole lievitare altri 20 minuti.
Cuocerle in forno preriscaldato a 200°C per i primi 15 minuti e a 180° per gli ultimi 15 (devono cuocere 30 minuti in tutto): se prendono troppo colore, abbassare ancora un po' la temperatura.
Sfornare, far raffreddare su una gratella o in un cesto di vimini coperto da un canovaccio e servire.
A questo punto si può anche congelare, mettendo il pane in sacchetti per alimenti e mettendoli in freezer.
Se si vuole un pane toscano salato, si deve aggiungere il 2% di sale (rispetto alla farina): ad esempio, su 1 kg di farina, unire 20 gr di sale in più.

Biga (impasto base o pasta lievitante)


INGREDIENTI (per 750 gr di biga)

500 gr di farina 00
250 ml di acqua tiepida (NON calda)
5 gr di lievito di birra
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Setacciare la farina, porvi al centro il lievito sbriciolato e unire l'acqua a poco a poco, impastando con le mani per cinque minuti, fino ad ottenere un panetto omogeneo.
Ungere il panetto massaggiandolo con poco olio, metterlo dentro una capiente ciotola unta d'olio e coprire con pellicola per alimenti, poi con un canovaccio.
Far lievitare a temperatura ambiente (minimo 10 ore, massimo 18 ore).


Suggerimenti generali per la panificazione:

- la lievitazione deve sempre avvenire lontano da fonti di calore
- se fa molto caldo, si può rallentare la lievitazione aggiungendo all'impasto il 2% (rispetto alla farina) di sale fino. Per esempio: su 500 gr di farina, unire 10 gr di sale
- raggiunta la lievitazione finale, la biga può essere utilizzata o riposta in freezer in sacchetti di nylon (al massimo per 1 settimana): se viene congelata, prima di utilizzarla e necessario scongelarla completamente a temperatura ambiente
- se si aggiunge il sale, è opportuno scioglierlo in poca acqua calda (altrimenti formerebbe delle antiestetiche macchie sulla crosta del pane) e unirlo all'impasto solo quando il lievito è già stato un po' impastato con acqua e farina, altrimenti non riuscirebbe a lievitare bene.

Spiedini di verdure alla griglia


Questi spiedini sono belli, colorati e ottimi se serviti con carne o pesce alla griglia.



INGREDIENTI (per 4 persone)

2 zucchine
2 cipolle di Tropea
1 peperone carnoso rosso
1 peperone carnoso giallo
1 rametto di rosmarino
olio extravergine d'oliva


Per la miscela:

1/2 bicchiere di olio di semi di girasole
il succo di 1 limone
1 cucciaino di sale fino
1 spolverata di pepe


PROCEDIMENTO

Tagliare le zucchine a rondelle di circa 1/2 cm, le cipolle a rondelle di 1/2 cm o a spicchi, i peperoni a quadri.
Infilzare le verdure in uno specchino alternandole, cuocerle sulla griglia ben calda, girare gli spiedini spesso e spennellarli di tanto in tanto con la miscela, ottenuta amalgamando bene gli ingredienti, intingendola con un rametto di rosmarino.
Servire in tavola tiepidi.
Sono ottimi gustati con un filo di olio extravergine d'oliva a crudo.

venerdì 25 aprile 2008

Bavarese light alle fragole (di Luisanna Messeri)


La versione ufficiale di Luisanna Messeri (tratta dalla trasmissione televisiva "Il club delle cuoche") è con i frutti di bosco, ma io l'ho rivisitata sostituendoli con le fragole.
E' un dolce leggerissimo, piacevole e fresco, adatto a finire un pasto abbondante e per una salutare merenda.


INGREDIENTI (per 6 persone)

500 gr di yogurth greco
2 cucchiai di zucchero
200 gr di fragole
15 gr di colla di pesce
frutta fresca e menta fresca per guarnire


PROCEDIMENTO

Mettere i fogli di colla di pesce in una ciotolina e ricoprire con acqua fredda e far ammorbidire 10 minuti.
Mettere i fogli di gelatina leggermente strizzati in un pentolino e sciogliere per pochi istanti a fuoco bassissimo mescolando.
Far raffreddare e tenere da parte.
In una ciotola, mescolare delicatamente lo yogurth con lo zucchero, unire la frutta frullata, poi la colla di pesce.
Amalgamare il tutto mescolando piano col cucchiaio di legno e versare il composto in uno stampo da budino di plastica o di alluminio (volendo si può ricoprire con pellicola per alimenti per sformarla meglio quando si porta in tavola).
Coprire con pellicola a contatto e mettere in frigorifero almeno tre ore prima di servire.
Sformare la bavarese su un piatto da portata e guarnire con frutta fresca e foglioline di menta.

domenica 13 aprile 2008

Pollo al curry iraniano (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

1 kg di pollo (a pezzi o petto di pollo a cubetti)
250 gr di yogurth greco (o di capra, denso)
4 tuorli
1/2 cipolla
2 cucchiai di curry in polvere (medio o piccante)
4 cucchiai di farina
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Far rosolare la cipolla tritata fine in abbondante olio, unire il pollo, farlo rosolare bene, salare e pepare.
Bagnarlo con acqua bollente e portarlo a metà cottura, facendo evaporare l'acqua.
Per la salsa al curry: mettere lo yogurth in una pentola su fuoco moderato, unire i tuorli, il curry e mescolare.
Versarvi la farina setacciata a pioggia e portare a ebollizione sempre mescolando.
Appena spicca il bollore, togliere dal fuoco e unire la salsa al pollo.
Mescolare bene e far terminare la cottura del pollo nella salsa a fuoco bassissimo.
Servire accompagnando con riso a grana unga bollito.
Il pollo al curry è ancora più buono se si consuma il giorno dopo, riscaldandolo.

Guacamole - Crema di avocado messicana (di Laura Ravaioli)


Ecco la classica salsa di avocado messicana, da servire come aperitvo accompagnata da nachos caldi e salsa piccante, sorseggiando birra gelata o margarita.



INGREDIENTI


4 cipollotti bianchi
2 peperoncini verdi lunghi piccanti
1 pomodoro ben maturo
1 avocado
il succo di 1 lime
1 cucchiaino di tabasco
sale


PROCEDIMENTO

Tritare finemente con il coltello la cipolla, ipeperoncini (eliminando i semi) e il pomodoro (dopo averlo spellato e tolta la parte dura centrale) e metterli in una ciotola.
Pelare l'avocado col pelapatate, dividerlo a metà per il lungo e togliere il grosso nocciolo.
Immergere subito la polpa nel succo di lime spremuto, per non fare annerire.
Tagliare col coltello l'avocado a cubettini finissimi, schiacciarlo con una forchetta rendendolo una poltiglia e unirlo alle altre verdure nella ciotola.
Aggiungere il tabasco, regolare di sale, mescolare bene il tutto e servire subito.

Crema di melanzane su crostini (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI

1 kg di melanzane strette e lunghe
1 mazzolino di prezzemolo
1 cucchiaio di aceto bianco
150 ml di olio extravergine d'oliva
1/2 cipolla (o 1 piccola)
150 gr di formaggio feta greco
1 pizzico di origano
sale
pepe
fette di pane per servire


PROCEDIMENTO

Lavare e asciugare le melanzane intere (col picciolo), punzecchiarle con una forchetta e disporle su una teglia ricoperta con carta da forno.
Cuocerle in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti.
Sfornarle, raschiarne la polpa con un cucchiaio e metterla in un canovaccio pulito.
Strizzare bene il canovaccio facendo fuoriscire tutta l'acqua di vegetazione, avendo cura di eliminarla tutta.
Aprire il canovaccio, recuperare la polpa con un cucchiaio e metterla nel mixer con origano, aceto, 50 ml di olio e il formaggio.
Mixare fono ad ottenere una crema omogenea, metterla in una ciotola e unire il prezzemlo e la cipolla tritati finissimi col coltello.
Salare, pepare, mescolare bene, copreire con pellicola direttamente a contatto con la crema.
Riporre in frigorifero fino all'utilizzo.
Scaldare le fette di pane, spalmarle con la crema e servire subito come aperitivo.

Limao - salsa brasiliana (di Laura Ravaioli)

Ottima salsina da servire come accompagnamento alle frittelle di fagioli brasiliane (aracajè): si tagliano a metà le frittelle e si farciscono con questa deliziosa salsina.


INGREDIENTI

peperoncini tritati
succo di lime
cipolla tritata
aglio tritato


PROCEDIMENTO

Mescolare il tutto e servire in una ciotolina come accompagnamento.

Dolmè - bocconcini di patate ripieni iraniani (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

20 patate novelle piccole a pasta soda
200 gr di carne macinata (manzo o agnello)
200 gr di burro fuso
3 cipolle medie
3 uova sode
4 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Rosolare a fuoco basso la cipolla in una padella con poco olio, unire la carne e far rosolare bene.
Unire il concentrato di pomodoro sciolto in 4 cucchiai d'acqua, salare e pepare.
Rosolare bene, spegnere, unire prezzemolo e uova sode tritate col coltello e mescolare.
A parte, pelare le patate, tagliarne una fettina sottile alla base (perchè riescano poi a stare ferme nella pirofila) e scavarne un incavo centrale nella parte superiore con uno scavino.
Mettere il burro fuso in una pirofila, adagiarvi sopra le patate con l'incavo verso l'alto e avendo cura di posizionarle una accanto all'altra, senza lasciare spazi.
Spennellarle con burro fuso, salarle, riempire l'incavo con il ripieno con l'aiuto di un cucciaino.
Premere bene il ripieno, versarvi sopra un po' di burro fuso, dell'acqua calda e cuocere a 200°C per 45 minuti.
Servire come aperitivo.

Bolani Ye Badegian - melanzane con yogurth e menta iraniane (di Laura Ravaioli)

INGREDIENTI

2 melanzane
1 cipolla
300 gr di yogurth greco (o di capra, denso)
1/2 tazza d'acqua
1 mazzolino di menta fresca
sale
olio extravergine d'oliva
olio di semi di arachidi per friggere


PROCEDIMENTO

Toglire la buccia alle melanzane con un pelapatate, tagliarle a fette di 1 cm di spessore e metterle a strati in un colapasta alternandole a sale grosso, coprirle con un piatto, porvi sopra un peso e far perdere il liquido di vegetazione lasciandole così per circa 20 minuti.
Sciacquare bene le melanzane, asciugarle e friggerle in una padela con abondante olio bollente, farle dorare e scolarle su carta assorbente.
A parte, far dorare la cipolla in una padella con poco olio, unirvi le melanzane e l'acqua.
Far ritirare l'acqua e impiattare mettendo il tutto su un unico vassoio o su piattini monoporzione e ricoprire con qualche cucchiaio di yogurth.
Friggere la menta tritata in poco olio e versarla sopra lo yogurth.
Servire subito.

Sambousek - stuzzichini ripieni di carne egiziani (di Laura ravaioli)


Ottimi come aperitivo, questi stuzzichini possono avere un ripieno di carne, verdure o formaggi.


INGREDIENTI


Per la pasta:

500 gr di farina
200 ml di acqua
80 gr di olio extravergine d'oliva
1/2 cucchiaino di sale fino


Per il ripieno:

250 gr di polpa di spalla di agnello macinata due volte
1 cipolla tritata
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato
1/2 cucchiaino di pepe di jamaica macinato
1/2 cucchiaino di cannella macinata
olio extravergine d'oliva o di arachidi
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Per la pasta: unire farina, olio e sale, impastando con l'acqua.
Impastare energicamente fino ad otenere una pasta morbida, ma non appiccicosa.
Formare una palla, metterla in una ciotola, coprirla con un canovaccio e far riposare 30 minuti.
Preparare il ripieno facendo rosolare in padella la cipolla con poco olio, alzare la fiamma e unire le spezie.
Farle rosolare un po', poi unire la carne, facendola dorare bene.
Spegnere il fuoco, far raffreddare e unire il prezzemolo.
Stendere la pasta alta 1/2 cm, aiutandosi con un po' di farina sul piano di lavoro (facendo attenzione a non infarinare la parte superiore della pasta, alrimenti poi non si salderanno bene i bordi).
Ricavare dei cerchi utilizzando un tagliapasta (tondo, grande e liscio), mettere un cucchiaino di ripieno al centro dei cerchi e coprire con altri dischi di pasta vuoti., premendo bene con le dita sui bordi per saldare bene, poi saldare i bordi ulteriormente utilizzando i rebbi di una forchetta.
Non utilizzare subito i ritagli di pasta rimasti, ma impastarli di nuovo e farli riposare ulteriormente, poi procedere come prima.
Friggere i sambousek in una capace padella con abbondante olio bollente, dorarli da entrambi i lati, scolarli su carta assorbente e servirli caldi.

Kofte - spiedini di carne turchi (di Laura Ravaioli)


INGREDIENTI


Per gli spiedini:

750 gr di carne macinata fine (manzo o agnello)
1 cipolla tritata
1/2 cucchiaio di cannella macinata
1 cucchiaio di paprika macinata
1 cucchiaio di cumino macinato
1/2 cucchiaio di coriandolo macinato
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 cucchiaino di origano secco
1 cucchiaino di zatar (misto di spezie)
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe
olio per spennellare la carne


Per servire:

4 pomodori a pezzetti
1 cetriolo a listarelle
1 caspo di lattuga a striscioline
125 gr di yogurth al naturale
pane pita

PROCEDIMENTO

Mescolare la carne con tutte le spezie, la cipolla, le erbe, il sale e il pepe, usando le mani per amalgamare bene.
Formare delle polpette e modellarle col palmo della mano attorno agli spiedini di legno bagnati, facendo aderire la carne allo spiedino e allungandola fino a ricoprire tutta la lunghezza lo spiedino.
Spennellare la carne con olio, cuocere sulla griglia 15 minuti, rigirando lo spiedino ogni 2-3 minuti.
Servire accompagnando con le verdure, lo yogurth e pane pita caldo.

Dolma - involtini di foglie di vite turchi (di Laura Ravaioli)


Il nome deriva da un verbo turco e significa "arrotolare": questi involtini vengono serviti come aperitivo e sono diffusi fino alla Grecia.


INGREDIENTI

foglie di vite (sbollentate 10 minuti in acqua salata e freddati passandole sotto il getto d'acqua fredda del rubinetto, poi asciugate su un canovaccio)
1 cipolla tritata
200 gr di riso agrana lunga (lavato e asciugato)
150 gr di uvetta (ammollata e strizzata)
100 gr di carne di agnello macinata
30 gr di pinoli
1 cucchiaino di cannella macinata
il succo di 1 limone
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
4 dl di acqua bollente


PROCEDIMENTO

Far appassire la cipolla in padella con l'olio, unire la carne facendola rosolare bene e sgranandola bene con una spatola.
Unire il riso e farlo tostare bene.
Unire il succo di 1/2 limone, la cannella, l'uvetta, i pinoli e mescolare bene.
Unire tutta l'acqua, abbassare al minimo e far asciugare il tutto: deve risultare molto asciutto e al dente.
Far raffreddare, distribuire due cucchiai di ripieno al centro di ogni foglia di vite (stesa con la parte lucida sotto) e chiudere piegando i due lembi laterali all'interno e arotolando a involtino.
Mettere gli involtini ottenuti in padella con il succo del 1/2 limone rimasto e poco olio.
Coprire con un piatto e un coperchio, per non farli muovere.
Cuocere 1 ora a fuoco basso.
Servire.

Acarajè - frittelle di fagioli brasiliane (di Laura Ravaioli)


Sono frittelle tipiche di Bahia, dove vengono vendute ad ogni angolo di strada in chioschi improvvisati.
Si dice che gli abitanti di Bahia ne mangino una media di almeno 4 a testa al giorno!


INGREDIENTI

500 gr di fagioli cannellini secchi
1 cipolla
1 mazzolino di coriandolo fresco (o menta)
sale
olio di palma per friggere


PROCEDIMENTO

Mettere nel mixer i fagioli secchi per sminuzzarli grossolanamente, poi metterli in una ciotola, riempirla d'acqua e lasciarli in ammollo per 24 ore.
Eliminare le bucce venute a galla e strofinare i fagioli fino a non trovare più bucce nell'acqua.
Scolare i fagioli e metterli nel mixer con la cipolla, il coriandolo e una presa di sale.
Tritare finissimo, fino ad ottenere un composto molto cremoso e omogeneo.
Scaldare abbondante olio di palma in una padella capiente e, quando è proto, mettere a cucchiaiate il composto nell'olio (1 cucchiaio = 1 frittella), avendo cura di non cuocerne troppe per volta per non abbassare troppo la temperatura dell'olio.
Girare le frittelle, portarle a cottura (devono risultare croccanti fuori e morbide dentro) e scolarle su carta assorbente.
Servirle subito, tagliandole a metà e farcendole con limao (salsa) o tabasco.

venerdì 11 aprile 2008

Muffins morbidi al limone



Questa deliziosa ricettina è di Flaminia, dalla community di Alice.
Sono muffin soffici soffici che, come dice lei, sanno di Primavera!


INGREDIENTI (per circa 18 muffins o 1 plumcake)

180 gr di farina 00
2 tuorli
2 uova intere
180 gr di zucchero semolato
200 gr di burro
2 cucchiai (30 gr) di miele
1 cucchiaino raso (10 gr) di lievito per dolci
1 pizzico di sale
la scorza e il succo di 1/2 limone


PROCEDIMENTO

Montare molto bene le uova con lo zucchero fino ad ottenere un impasto gonfio e bianco, poi aggiungere scorza e succo di limone.
A parte, sciogliere a fuoco dolce il burro, aggiungere il miele e il pizzico di sale.
Far raffreddare e unire al composto di uova.
Setacciare la farina unita al lievito e amalgamare con molta delicatezza.
Porre in stampini da muffin imburrati e infarinati (o in pirottini di carta) o in uno stampo da plumcake e cuocere in forno a 160°C per 20 minuti circa.
Sfornare, far freddare e cospargere con zucchero a velo o glassa al limone.
Ottimi per accompagnare il the.

lunedì 31 marzo 2008

Torta salata con patate e salmone


INGREDIENTI (per 6 persone)

2 dischi di pastasfoglia fresca
500 gr di patate
200 gr di salmone affumicato
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
sale
pepe
1 uovo per spennellare


PROCEDIMENTO
Passare al passaverdura le patate dopo averle pelate e lessate in abbondante acqua leggermente salata.
A parte, soffriggere la cipolla tritata con poco olio, aggiungere il salmone tagliato a listarelle, pepare e cuocere pochi minuti.
Mettere un disco di pasta in una teglia rotonda ricoperta con carta da forno, punzecchiarlo con una forchetta e stendervi all'interno uno strato di patate passate, schiacciare leggermente, poi uno strato di salmone e finire con uno di patate.
Stendervi sopra il secondo disco di pastasfoglia e chiudere i due bordi insieme rigirandoli uno sull'altro e schiacciandoli con una forchetta.
Spennellare tutta la superficie con l'uovo sbattuto e cuocere a 180° C per circa 30 minuti (dovrà risultare ben dorata).
Sfornare e servire tiepida.

Tomini allo speck

Un piatto veloce, gustoso e d'effetto!


INGREDIENTI (per 4 persone)

4 tomini
8 fette di speck
fette di pane abbrustolito


PROCEDIMENTO

Avvolgere ogni tomino con due fette di speck formando una croce e avendo cura di rimboccare la parte finale dello speck sotto il tomino.
Mettere ogni tomino in un pentolino di coccio poco più grande del tomino stesso e infornare a 180° C per qualche minuto.
Quando il tomino comincerà a sciogliersi e lo speck sarà abbrustolito (ma non troppo!), togliere dal forno e servire subito con fette di pane abbrustolito.

Sciroppo di foglie di maraschino

Il sapore asprigno delle marasche dona a questo sciroppo alcoolico un sapore deciso: da provare!


INGREDIENTI

100 foglie di maraschino
3-4 stecche di cannella
1 cucchiaino di chiodi di garofano
1 litro di vino nero
500 gr di zucchero


PROCEDIMENTO

Lasciar macerare le foglie di maraschino con il vino, la cannella e i chiodi di garofano per 48 ore.
Filtrare, far bollire per un'ora con lo zucchero e imbottigliare.
Aspettare almeno due mesi prima di degustare.

Sciroppo di castagne

Da un'antica ricetta di famiglia, ecco uno strano sciroppo con le regine dell'autunno: le castagne!


INGREDIENTI

300 gr di zucchero
il succo di ½ limone
100 gr di acqua
½ litro di brandy
200 gr di castagne


PROCEDIMENTO

Far bollire leggermente lo zucchero con il succo di limone e l'acqua.
Far raffreddare.
Aggiungere il brandy e versare il tutto in un vaso con le castagne.
Far riposare in luogo fresco e buio per almeno tre mesi prima di degustare.

Salsa per bollito della nonna Pierina

Mia nonna la serve fredda per accompagnare il bollito.
Io la spalmo anche su crostini e la servo insieme all'aperitivo!


INGREDIENTI (per 4 persone)

1 cipolla rossa
1 carota
1 costa di sedano
1 peperone verde (di quelli lunghi)
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


PROCEDIMENTO

Tritare le verdure non troppo finemente.
Far soffriggere la cipolla in poco olio per pochi istanti, aggiungere la carota, il sedano, l'aglio e il peperone.
Far soffriggere un po', poi salare e pepare.
Aggiungere un bicchiere d'acqua tiepida e far ritirare.
Cuocere a fuoco bassissimo per circa tre ore, aggiungendo acqua bollente man mano che si asciuga.
Far ritirare la salsa, regolare di sale, aggiungere un filo d'olio crudo e far raffreddare.
Servire come accompagnamento per bollito.
Si può invasare, ricoprire con olio, chiudere ermeticamente, sterilizzare e conservare per alcuni mesi in dispensa.

Ravioli al salmone

Questi ravioli racchiudono il profumo del mare e sono ottimi per iniziare una cena a base di pesce.


INGREDIENTI (per 4 persone)


Per la pasta:

300 gr farina
3 uova


Per il ripieno:

250 gr salmone affumicato
500 gr ricotta mista
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 scalogno
mezzo bicchiere vino bianco
1 cucchiaio olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


Per condire:

salmone affumicato
burro fuso


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina e mettervi al centro le uova.
Impastare bene, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo.
A parte, far appassire in padella il salmone tagliato a pezzetti nell'olio, bagnare col vino e lasciare evaporare.
Salare e pepare.
In una terrina unire la ricotta, il parmigiano, il salmone e mescolare bene.
Stendere la sfoglia non troppo sottile, adagiarvi sopra il ripieno a mucchietti e ricoprire con un'altra sfoglia.
Ricavare i ravioli con uno stampino e chiuderne bene i bordi.
Cuocere in acqua bollente salata per pochi minuti.
Saltare in padella con salmone affumicato sminuzzato e burro fuso.

Ragù alla bolognese


Il ragù a Bologna è un'istituzione: sulla pasta, nelle lasagne o anche solo per fare la scarpetta con una bella fetta di pane...
Ogni famiglia bolognese ha la sua ricetta: questa è quella della mia famiglia.


INGREDIENTI

500 gr di cartella di manzo macinata
150 gr di pancetta fresca macinata
50 gr di grasso di prosciutto macinato
1 grossa cipolla
2 carote
1 costa di sedano
3 spicchi d'aglio
400 gr di polpa di pomodoro
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

In un tegame di coccio, soffriggere nell'olio gli odori, aggiungere il prosciutto e la pancetta e rosolare.
Unire la carne e rosolare bene, poi aggiungere la polpa di pomodoro.
Salare e pepare.
Aggiungere due bicchieri d'acqua tiepida e far cuocere almeno tre ore a fuoco bassissimo (deve solamente sobbollire (all'occorrenza, aggiungere altra acqua).
Ridurre il tutto fino a che non diverrà denso e corposo.
Regolare di sale e pepe.
Il ragù sarà pronto quando comincerà ad attaccarsi leggermente sul fondo.
Utilizzare per condire lasagne o qualsiasi altro tipo di pasta.

Pizzette strepitose


Sempre una gioia per grandi e piccini, le pizzette si adattano a qualsiasi occasione, antipasto, rinfresco o merenda che si rispetti!


INGREDIENTI (per circa 70/80 pizzette)

Per la pasta:

1 kg di farina 00
100 gr di burro sciolto (non caldissimo)
250 gr di acqua
250 gr di latte
40 gr di lievito di birra
40 gr di malto (o zucchero)
2 uova
20 gr di sale fino
1 tuorlo per spennellare


Per il condimento:

polpa di pomodoro fresco
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe
origano
mozzarella a dadini


PROCEDIMENTO

Mescolare gli ingredienti per la pasta fino ad ottenere un impasto elastico.
Formare una palla e far lievitare fino a raddoppio coperto a campana (circa 40 minuti) .
Stendere la pasta col mattarello fino a raggiungere lo spessore di circa 1/2 cm e ricavare delle minipizzette col tagliapasta rotondo.
Adagiarle su una teglia ricoperta con carta da forno e far lievitare circa mezz'ora.
Premere col pollice al centro di ogni pizzetta formando un piccolo incavo: spennellare il bordo esterno con un uovo sbattuto e porre nella parte centrale il condimento (ottenuto mescolando la polpa di pomodoro con poco olio, pepe, sale e origano) aiutandosi con un cucchiaino.
Aggiungere la mozzarella a dadini.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° C fino a quando la mozzarella non si sarà sciolta.
Servire subito.

Pizza Margherita



Dopo tanti impasti, finalmente ho trovato la mia pizza ideale: ottima nella versione sottile "stile pizzeria", ma anche più alta e soffice tipo quella "del fornaio" o impiegata per ottenere gustose pizzette formato mignon.


INGREDIENTI (per 3-4 persone)

Per 3 pizze tonde (sottili) o 1 teglia rettangolare (pizza alta)


Per l'impasto:

500 gr farina 00 per pizza
250 gr acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra (25 gr)
1 cucchiaino colmo di sale fino
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva


Per farcire:

400 gr salsa di pomodoro
300 gr mozzarella
olio extravergine d'oliva


PROCEDIMENTO

Mettere la farina setacciata in una ciotola, aggiungere il lievito e, piano piano, l'acqua e l'olio.
Mescolare e per ultimo aggiungere il sale.Impastare bene su un piano infarinato per circa 5 minuti (fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea).
Formare una palla e porla a lievitare sul piano di lavoro, coperta dalla ciotola, per circa tre ore (se si ha fretta, va bene anche 1 ora!).
Ricavare dalla pasta tre pezzi, stenderli leggermente col mattarello, poi lavorarli solo con le mani ottenendo la classica forma rotonda della pizza (circa 25 cm di diametro) avendo cura di lasciare il bordo un po' più alto.Mettere i dischi ottenuti su carta da forno e cospargere con salsa di pomodoro, condire a piacere (con prosciutto cotto, salsiccia, verdure, ecc.) e infine aggiungere la mozzarella.Far lievitare un'altra mezz'ora, poi aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva.Cuocere una pizza per volta in forno già caldo alla massima temperatura (anche 250/270° C) per circa 5/10 minuti.
Quando la mozzarella si sarà sciolta, la pizza sarà pronta...
Se si vuole ottenere la pizza alta e soffice, fare un'unica pizza con tutto l'impasto e procedere allo stesso modo.

domenica 30 marzo 2008

Nocino

Con questa ricetta mia nonna faceva scorte di nocino che duravano anni. Bottiglie su bottiglie si accalcavano una accanto all'altra in cantina, migliorando di anno in anno il loro sapore e la loro consistenza. Se volete fare davvero colpo, scegliete sempre la bottiglia più impolverata.


INGREDIENTI

15 noci verdi
600 ml di alcool
1 stecca di cannella
4-5 chiodi di garofano
200 ml di vermouth bianco
600 gr di zucchero
un po' di buccia di limone a striscioline


PROCEDIMENTO

Mettere le noci, l'alcool, la cannella e i chiodi di garofano in un grande vaso a macerare per 40 giorni, mescolando di tanto in tanto.
Trascorsi i 40 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire per 15 minuti il vermouth con lo zucchero e il limone.
Filtrare con una garza.
Filtrare con una garza anche l'infuso con le noci e mescolare insieme allo sciroppo.
Imbottigliare e aspettare almeno 3-4 mesi prima di degustare.

Mousse di cioccolato al caffè

Una delizia da preparare prima e da tenere in frigorifero per ospiti inaspettati!


INGREDIENTI (per 6 persone)

250 gr di panna liquida
250 gr di cioccolato fondente
5 cucchiai di zucchero semolato
3 uova
1 tazzina di caffè


PROCEDIMENTO

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il caffè.
A parte, montare i tuorli con lo zucchero, aggiungervi il cioccolato raffreddato, la panna montata e gli albumi montati a neve ben ferma.
Mescolare dall'alto verso il basso con un cucchiaio di legno per non smontare il composto e mettere a riposare in frigorifero almeno due ore prima di servire.
Ottima servita con panna fresca appena montata.

Mousse al cioccolato fondente

Una ricetta semplice e deliziosa che necessita di pochi ingredienti che devono essere di prima qualità per una riuscita ottimale.


INGREDIENTI (per 6 persone)

120 gr di cioccolato fondente di qualità
110 ml di panna liquida
2 uova


PROCEDIMENTO

Far bollire la panna in un pentolino antiaderente, unire il cioccolato a pezzetti e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungere i due tuorli fuori dal fuoco e mescolare bene.
Montare gli albumi a neve ben ferma e aggiungerli al composto poco alla volta, avendo cura di mescolare lentamente dall'alto verso il basso (per non smontarli).
Versare la mousse in bicchieri o ciotole monoporzione e far raffreddare almeno due ore in frigorifero prima di servire.
Servire guarnita con panna montata.

Liquore al caffè della Nonna

Mio nonno ha 92 anni e da sempre dopo pranzo si beve il suo bicchierino di questo caffè speciale, che sia un elisir di lunga vita?? La mia nonna glielo preparava sempre in gran quantità, in casa mia non deve mai mancare!


INGREDIENTI

100 gr di caffè macinato
600 ml di acqua
600 gr di zucchero
200 ml di alcool
1 fialetta di estratto di anice forte


PROCEDIMENTO

Fare il caffè con la moka utilizzando l'acqua indicata, ripetendo l'operazione fino ad esaurimento del caffè (quando l'acqua sarà esaurita, utilizzare al posto dell'acqua il caffè già fatto).
Mettere in un recipiente il caffè bollente, aggiungere lo zucchero e mescolare bene.
Far raffreddare.
Aggiungere l'alcool e l'anice.
Mescolare bene, filtrare ed imbottigliare.
Aspettare almeno un paio di mesi prima della degustazione.

Limbo

Un liquore fatto con le profumate foglie del limone, che racchiude tutta l'inebriante forza degli agrumi.


INGREDIENTI

500 gr di zucchero
500 ml di acqua
500 ml di alcool
40 foglie di limone
6 limoni


PROCEDIMENTO

Ricavare la buccia dai limoni avendo cura di evitare la parte bianca.
Far macerare le bucce, le foglie e l'alcool per 20 giorni in luogo dentro un contenitore di vetro.
Dopo 20 giorni, fare lo sciroppo facendo bollire l'acqua con lo zucchero, far raffreddare e mescolare all'infuso macerato.
Filtrare ed imbottigliare.
Aspettare almeno due mesi prima di degustare.

Involtini di melanzane


INGREDIENTI (per 4 persone)

Per 12 involtini:

2 grosse melanzane
6 bistecche di manzo sottili
1 mozzarella
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
olio extravergine d'oliva
sale fino
pepe


PROCEDIMENTO

Lavare, mondare e tagliare a fette sottili le melanzane, grigliarle su una piastra antiaderente e farle raffreddare.
Tagliare le bistecche a metà per il lungo ottenendo in totale 12 fettine.
Mettere al centro di ogni striscia ottenuta un pezzetto di mozzarella, arrotolare la carne ed avvolgerla a sua volta con una o due fette di melanzana.
Chiudere gli involtini con lo spago da cucina e spennellarli con una miscela di olio, sale, pepe e prezzemolo.
Cuocere in padella per pochi minuti senza aggiunta di olio.
Servire caldi.

Insalata di mare





Deliziosa, fresca e salutare insalata di mare da gustare in tutte le stagioni come antipasto, secondo o piatto unico.

Gramigna alla salsiccia e peperoni

Un piatto davvero semplice e che piace sempre a tutti!

Garganelli con speck e mascarpone

Questa è una ricetta della mia mamma: facile, sfiziosa e da proporre per una serata con gli amici.
Sarà un successo!


INGREDIENTI (per 4 persone)

350 gr di garganelli all'uovo
150 gr di speck
200 gr di mascarpone
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Soffriggere la cipolla affettata finissima con poco olio, aggiungere lo speck tagliato a listarelle sottili, salare e pepare.
A parte, lessare i garganelli al dente, unirli al condimento e saltare per qualche istante.
Fuori dal fuoco aggiungere il mascarpone e una spolverata di parmigiano grattugiato.
Servire subito.

Frittelline con pollo lessato e peperoni

Questa ricetta dimostra che con gli avanzi a volte si possono avere delle deliziose sorprese!

Fragole all'aceto balsamico

L'aceto balsamico è una vera e propria prelibatezza: è tipico di Modena e viene invecchiato per molti anni utilizzando ogni anno una botte di legno differente fino a raggiungere la consistenza e la maturazione ideali per consentire all'aceto balsamico di accompagnare carni, frutta e qualsiasi altra leccornia.


INGREDIENTI (per 4/6 persone)

500 gr di fragole
1 limone
3 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di aceto balsamico


PROCEDIMENTO

Pulire le fragole e tagliarle a pezzetti non troppo piccoli.
Mettere le fragole in una ciotola, aggiungere lo zucchero e bagnarle con il succo filtrato del limone.
Aggiungere l'aceto balsamico e lasciar riposare qualche ora a temperatura ambiente.
Ottime guarnite di panna appena montata!

Dolce con Mars e riso soffiato


Alle feste della scuola non mancava mai questo dolcetto ed era il primo a finire!

Dolce al mascarpone

Se lo assaggerete non lo dimenticherete mai più!


INGREDIENTI

600 gr di mascarpone
600 gr di zucchero a velo
5 uova
1 bicchierino di liquore dolce
100 gr di mandorle leggermente tostate
100 gr di amaretti tritati
100 gr di cioccolato fondente a pezzetti


PROCEDIMENTO

Mescolare i tuorli con lo zucchero, unire il mascarpone, il liquore, le mandorle, gli amaretti e il cioccolato.
Mescolare bene.
Unire gli albumi montati a neve ben ferma, mescolare delicatamente dall'alto verso il basso per non smontare il composto e mettere a raffreddare dentro un contenitore di vetro in frigorifero.
Aspettare almeno due ore prima di servire.
Servire cospargendo il dolce con scaglie di cioccolato mondente.

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura