Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

venerdì 29 febbraio 2008

Minestra della felicità (Di Nigella Lawson)

INGREDIENTI (4-6 persone)

500 gr zucchini gialli (2 grandi)
zeste
il succo di 1 limone
3 cucchiai da tavola olio di oliva
1 cucchiano da te di curcuma
1 litro brodo di pollo
100 gr riso basmati
sale
pepe di Maldon


PROCEDIMENTO

Tagliare gli zucchini a fettine di 5mm e poi a cubetti. Metterli in una pentola con lo zeste e l'olio, mescolarli e cuocerli su un calore delicato per circa 5 minuti, mescolandoli sino a che non si siano ammorbiditi un po'. Aggiungere la curcuma, il succo del limone ed il brodo e poi il riso. Potreste usare le brodo di verdure se preferite. Cuocere, scoperto, per 10-20 minuti o fino a che gli zucchini ed il riso non siano teneri. Lasciar intiepidire un poco prima di servire: la minestra deve essere calda ma non bollente.

Ratafià di melagrana

INGREDIENTI

5 melagrane
2 arance non trattate
2 limoni non trattati
750 ml di grappa finissima
250 gr di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
1 pezzetto di cannella
4 chiodi di garofano
1/2 bicchiere di acqua


PROCEDIMENTO

Mettere la buccia intera dei limoni e delle arance in un vaso (avendo cura di togliere la parte bianca e amara) insieme alla vaniglia, i chiodi di garofano, la cannella e la grappa.
Chiudere sigillando bene e lasciar riposare un mese in ambiente buio e asciutto.
Dopo un mese, mettere in una pentola lo zucchero e l'acqua, portare ad ebollizione e mescolare fino a far sciogliere lo zucchero.
Far raffreddare e unire all'alcool.
Unirvi anche le melagrane passate al setaccio e filtrare il tutto con una garza.
Versare in bottiglie sterilizzate e chiudere bene.
Riporre in luogo buio e asciutto e aspettare almeno 2 mesi prima di consumare.

mercoledì 27 febbraio 2008

Topini della Zia Graziella


I Topini sono delle frittelline dolci che mia nonna e mia zia mi preparavano ogni Carnevale. Si chiamano Topini perchè quando vengono immersi nell'olio bollente si gonfiano subito formando una specie di pancia con dei fili d'impasto che sembrano code e zampette. Sono davvero ottimi!



INGREDIENTI

400 gr di farina
4 uova
10 cucchiai di zucchero semolato
10 cucchiai di marsala
2 cucchiaini rasi di bicarbonato
zucchero a velo
olio di semi di arachidi


PROCEDIMENTO

Sbattere uova e zucchero semolato, poi unire la farina, il marsala e il bicarbonato, fino ad ottenere una pastella omogenea.
Friggere in abbondante olio bollente mettendo dentro l'olio un cucchiaino di impasto alla volta.
Cuocere pochi pezzi per volta, rigirarli per farli dorare, ma far attenzione a non cuocerli troppo: dentro devono mantenere un cuore umido.
Scolare su carta assorbente, cospargere con zucchero a velo e servire subito.

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura