Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

lunedì 28 marzo 2011

Tortellini matti

I tortellini matti sono la versione povera dei classici tortellini: quando non ci si poteva permettere di riempirli con la carne, questo era il piatto della domenica.


INGREDIENTI (per 4 persone)

4 uova
400 gr di farina
noce moscata

brodo di carne (o vegetale) per cuocere
parmigiano reggiano grattugiato per servire


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina, porre al centro le uova e sbatterle leggermente con una forchetta; unire una bella macinata di noce moscata e impastare bene.
Formare una palla e farla riposare dentro un sacchetto di nylon per 30 minuti a temperatura ambiente.
Tirare la sfoglia sottile e tagliarla a quadri, come per fare i tortellini veri.
Chiudere i tortellini alla maniera classica: l'unica differenza è che non c'è il ripieno.
Portare a bollore il brodo, tuffarvi i tortellini matti e spegnere il brodo appena riprende il bollore e i tortellini vengono a galla.
Servire i tortellini matti in brodo, con una bella spolverata di parmigiano.

Ravioli di rucola con squacquerone e prosciutto crudo

Questa ricetta è della chef Alessandra Buriani, del "Ristorante Buriani" di Pieve di Cento (BO).
La ricetta è tratta dal libro "Donne e Ricette. Dalla prateria bolognese", L'Artiere Edizionitalia.

INGREDIENTI (per 4 persone)

Per la pasta:

3 uova
400 gr di farina
2 mazzi di rucola (lessata, strizzata e passata al mixer)

Per i ripieno:

400 gr di squacquerone
100 gr di parmigiano reggiano
sale
pepe

Per i ragù:

100 gr di prosciutto crudo
olio extravergine d'oliva
burro


PROCEDIMENTO

Per la pasta: impastare la sfoglia con la rucola.
Per il ripieno: mescolare lo squacquerone col parmigiano, regolare di sale e pepe e farcire i ravioli.
Per il sugo: rosolare il prosciutto tagliato a striscioline in poco olio.
Condire i ravioli (lessati) con il sugo e unire un po' di burro: amalgamare e servire.

sabato 26 marzo 2011

Tagliatelle col prosciutto

Le tagliatelle sono sempre buone e mettono d'accordo tutti: questa è la versione col prosciutto e io ne vado matta!


INGREDIENTI (per 4 persone)

Per la pasta:

400 gr di farina
4 uova


Per il condimento:

200 gr  di prosciutto crudo (con grasso) affettato
2 cipollotti bianchi
olio extravergine d'oliva

sale
pepe
parmigiano reggiano (facoltativo)


PROCEDIMENTO

Per il condimento: fare appena appassire i cipollotti tagliati a fettine sottilissime in poco olio, unire il prosciutto a listarelle, far ammorbidire  appena e tenere da parte.
Per la pasta: fare la fontana con la farina, mettervi all'interno le uova e sbatterle leggermente con una forchetta, incorporando la farina sui bordi a poco a poco. Impastare bene con le mani, unendo poca farina alla volta, solo se risulta un impasto troppo appiccicoso. Impastare fino ad amalgamare bene il tutto, formare una palla e farla riposare circa un'ora dentro un sacchetto di nylon a temperatura ambiente. Tirare la sfoglia col mattarello, fino ad ottenere un disco di pasta sottile, ma non troppo.
Fare asciugare la pasta per un po', coperta con un canovaccio di cotone. Quando si è un po' asciugata (ma non seccata!), arrotolarla su se stessa, formando un lungo rotolo. Tagliare le tagliatelle della larghezza desiderata, usando una coltellina ben affilata. Formare dei nidi abbastanza aperti e smuoverli di tanto in tanto, perché non si attacchino.
Far bollire una grande pentola con abbondante acqua salata: quando arriva a bollore, buttarvi le tagliatelle e mescolare subito. Appena affiorano, scolarle bene e saltarle in padella con il condimento, unendo una bella macinata di pepe fresco.
Mettere nei piatti e finire con una grattugiata di parmigiano (facoltativo).

venerdì 25 marzo 2011

Salsa verde

Questa ricetta appartiene alla signora Luciana Baietti, del ristorante Cannone di Budrio (BO): è l'accompagnamento d'obbligo per il lesso che si serve la domenica dopo un bel piatto di tortellini.
La ricetta è tratta dal libro "Donne e Ricette. Dalla prateria bolognese", L'Artiere Edizionitalia.



INGREDIENTI (per 6 persone)

1 carota
1 gambo di sedano
1/2 finocchio
1 cipolla
1 uovo sodo
1 scatoletta di tonno
1 scatoletta di acciughe
1 scatolina di capperi
1 mazzetto di prezzemolo
il succo di 2 limoni
mollica di pane toscano raffermo
aceto
olio di semi
 
 
PROCEDIMENTO
 
Sbollentare carota, sedano, finocchio e cipolla in acqua bollente per pochi istanti, poi tagliare tutto a pezzettini aggiungendo l'uovo sodo, il tonno, le acciughe, i capperi e il prezzemolo.
Pestare tutto fine e amalgamare.
Versare il composto in una ciotola, unirvi la mollica sbriciolata(precedentemente bagnata nell'aceto e strizzata bene) e amalgamare.
Versare olio di semi su tutta la salsa e consumare nel giro di 3/4 giorni.

mercoledì 16 marzo 2011

Josellito



Questo dolce lo ha fatto Marina, una delle nostre "Mamme che leggono" e lo abbiamo assaggiato in occasione del compleanno di suo figlio, Davide. Davide non è goloso di dolci, ma lo Josellito è il suo dolce preferito e lo ha voluto come torta di compleanno! La ricetta è una di quelle di famiglia e proviene dal ricettario personale della bisnonna di Davide.


Ingredienti

2 uova
400 gr di biscotti secchi tipo "Oswego"
400 gr di zucchero a velo
150 gr di burro a temperatura ambiente
almeno 3 macchinette di caffè
un bicchierino di mandorla amara
50 gr di cacao amaro in polvere


Procedimento

Montare per 15/20 minuti le uova con zucchero e burro.
Mescolare il caffè con la mandorla amara e bagnarvi i biscotti, poi disporli in una teglia formando uno strato, mettervi sopra uno strato di crema di burro. Continuare così fino a completare quattro strati, di cui l'ultimo dovrà essere di crema di burro.
Polverizzare con cacao in polvere (facoltativo), mettere in frigorifero per qualche ora e servire.

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura