Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

giovedì 17 aprile 2014

Triangoli di pastasfoglia ripieni di risotto agli asparagi con semi di papavero e aceto balsamico

Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (10)

Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (1)Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (2)

Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (3)Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (4)

Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (5)Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (6)

Triangoli di pastasfoglia ripieni di riso agli asparagi con aceto balsamico (9)


Ho una passione sfrenata per la pastasfoglia, lo devo ammettere: è buonissima, friabile, versatile, piace a tutti e si può utilizzare sia per preparazioni dolci che salate.
In questo caso ho preparato dei triangolini che racchiudono un’anima di riso agli asparagi, quindi si possono servire sia come antipasto, sia come primo piatto, basta aumentare fare triangolini più grandi o più piccoli ad hoc per l’esigenza.
Ho cosparso il tutto con semi di papavero biologici Sarchio questi triangolini con l’aceto balsamico di Modena, che dona un gusto tutto speciale a questo piatto, ideale per la tavola di Pasqua vegetariana, sana e raffinata.

INGREDIENTI (per 4 persone)
1 rotolo di pastasfoglia fresca già stesa
semi di papavero
aceto balsamico di Modena
1 uovo per spennellare

Per il ripieno (risotto agli asparagi):
80 gr di riso carnaroli
4 asparagi freschi o surgelati
50 gr di parmigiano grattugiato
1 cipolla piccola
brodo vegetale salato
burro
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Per il ripieno: soffriggere la cipolla tritata in una noce di burro, aggiungere gli asparagi tagliati a fettine e mescolare con un cucchiaio di legno.
Aggiungere il riso e farlo sfrigolare un po’, poi unire un mestolino di brodo caldo per volta, continuando fino alla cottura del riso.
Regolare di sale e pepe, spegnere, unire una noce di burro, il parmigiano e un mestolino i brodo, mescolare e coprire per cinque minuti.
Far raffreddare.
Quando il riso si sarà freddato (si può preparare anche il giorno prima) tagliare la pastasfoglia a quadrati, mettervi al centro un cucchiaino di riso freddo e chiudere a triangolo, premendo bene i bordi con i rebbi di una forchetta.
Disporre i triangoli su una teglia ricoperta con carta da forno, spennellare con l’uovo precedentemente sbattuto e spolverare con semi di papavero.
Cuocere a 180°C per circa 10 minuti: sono pronti appena assumono un colore dorato e diventano croccanti e friabili.
Disporre due triangoli su ogni piatto e servire guarnendo con gocce di aceto balsamico.

***
Con questa ricetta partecipo al contest di Sarchio dedicato alla tavola di Pasqua.

4 commenti:

  1. mi paice molto quest'idea di mettere il riso nella sfoglia un idea diversa ma molto allettante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero ottimi e uno tira l'altro! Grazie di essere passato!! Ciao, Monia.

      Elimina
  2. Bellini e che presentazione carina!! Una cosa così semplice che diventa appetitosissima.

    RispondiElimina
  3. Ingredienti semplici e di riciclo diventano utili e gustosissimi con un po' di fantasia! Grazie di essere passata Flò! Ciao, Monia.

    RispondiElimina

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura