Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

lunedì 30 settembre 2013

Minestrina in brodo con lenticchie

Minestrina in brodo con lenticchie (1)Minestrina in brodo con lenticchie (2)

Minestrina in brodo con lenticchie (3)Minestrina in brodo con lenticchie (4)

Minestrina in brodo con lenticchie (5)

Minestrina in brodo con lenticchie

Questa è una minestrina vegan che piace tanto anche ai bambini: con l’arrivo dell’autunno si ha voglia di minestre calde, corroboranti, che ci coccolano dopo una giornata piovosa.

Per questa ricetta io ho utilizzato il formato “rosmarino” Granoro, ottima pasta biologica che si sposa divinamente con il brodo vegetale e le lenticchie.

domenica 29 settembre 2013

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (12)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (1)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (2)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (3)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (4)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (5)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (7)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (8)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (9)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (10)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (11)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne (13)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di prugne

Altra gustosissima variante delle crostatine di pastasfoglia: marmellata di prugna e mele di stagione.

Per questa ricetta ho utilizzato la marmellata di susine “Meschina” e “Goccia d’oro” Erbucchio, da produzione biologica.

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limone

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (12)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (1)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (2)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (3)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (4)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (5)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (7)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (8)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (9)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (10)Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limoni (11)

Crostatine di pastasfoglia con mele e marmellata di limone

Inizia la scuola, tempo di merende: queste crostatine si possono preparare con anticipo e si possono dare come merenda ai bambini.

Per questa ricetta ho utilizzato la marmellata di Limone Interdonato di Sicilia IGP e Presidio Slow Food Re Limone.

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (15)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (1)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (2)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (3)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (4)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (5)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (6)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (7)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (8)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (9)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (10)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (11)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (12)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (13)Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti (14)

Cuscus integrale di farro con verdure miste al forno, insalata di cavolo cappuccio e fagioli neri piccanti

Questo è un piatto unico completamente vegan, con ingredienti superlativi e sapori freschi, ma intensi: ho utilizzato il tenero e dolce cavolo cappuccio e le fantastiche patate dell’OrtoQua (grazie Colli!), i peperoni, le melanzane e i peperoncini dell’orto di casa mia, i fagioli neri dell’Ecuador Fairtrade e il delizioso cous cous di farro integrale dell’Azienda Casale1485 (che cresce nella meravigliosa cornice di Colfiorito),  che ha apportato al piatto un sapore gustoso e una consistenza rustica, ideale per accompagnare i fagioli piccanti e le verdure.

Questo per dimostrare (se ancora ce ne fosse bisogno!) che alimentarsi con prodotti esclusivamente vegetali è possibile, senza rinunciare alla bellezza, al gusto e alla completezza di un piatto gustoso come quello che vi mostro in queste foto e in questa ricetta.

I fagioli si possono preparare con anticipo, anche due giorni prima… saranno ancora più saporiti: provare per credere!

giovedì 26 settembre 2013

Campagna Nastro Rosa LILT 2013 per la prevenzione del tumore al seno

Campagna prevenzione LILT 2013

CAMPAGNA NASTRO ROSA LILT 2013 PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

“Prevenire è meglio che curare”, detto popolare verissimo, soprattutto quando si parla di tumori: LILT lancia anche quest’anno la campagna di prevenzione “Nastro Rosa” per porre l’attenzione sull’importanza della diagnosi precoce del tumore al seno.

Per tutto il mese di ottobre si può prenotare una visita gratuita presso la sezione provinciale LILT più vicina consultando l’elenco sul sito www.lilt.it.


Codice europeo contro il cancro

Adottando uno stile di vita più salutare è possibile evitare alcune neoplasie e migliorare lo stato di salute.

  1. Non fumare; se fumi, smetti. Se non riesci a smettere, non fumare in presenza di non fumatori.
  2. Evita l’obesità.
  3. Fai ogni giorno attività fisica.
  4. Mangia ogni giorno frutta fresca e verdura (di stagione): almeno cinque porzioni. Limita il consumo di alimenti contenenti grassi di origine animale.
  5. Se bevi alcolici, che siano birra, vino o liquori, modera il loro consumo a non più di due bicchieri al giorno se sei uomo, a non più di uno se sei donna.
  6. Presta attenzione all’eccessiva esposizione al sole. È importante proteggere bambini e adolescenti. Coloro che hanno la tendenza a scottarsi devono proteggersi per tuta la vita.
  7. Osserva scrupolosamente le raccomandazioni per prevenire nei posti di lavoro e nell’ambiente l’esposizione ad agenti cancerogeni noti, incluse le radiazioni ionizzanti.

    Se diagnosticati in tempo molti tumori sono curabili.

  8. Rivolgiti a un medico se noti la presenza di un nodulo; una ferita che non guarisce, anche nella bocca; un neo che cambia forma, dimensioni o colore; ogni sanguinamento anormale; la persistenza di sintomi quali tosse, raucedine, bruciori di stomaco, difficoltà a deglutire, cambiamenti come perdita di peso, modifica delle abitudini intestinali o urinarie.

    Esistono programmi di salute che possono prevenire lo sviluppo di tumori e aumentare la probabilità che un tumore possa essere curato.

  9. Le donne a partire dai 25 anni dovrebbero partecipare a screening per il tumore del collo dell’utero con la possibilità di sottoporsi periodicamente a strisci cervicali. Questo deve essere fatto all’interno di programmi organizzati, sottoposti a controllo di qualità.
  10. Le donne a partire dai 50 anni dovrebbero partecipare a screening mammografici per il tumore del seno con la possibilità di sottoporsi a mammografia. Questo deve essere fatto all’interno di programmi organizzati, sottoposti a controllo di qualità.
  11. Donne e uomini a partire dai 50 anni dovrebbero partecipare a screening per il cancro colonrettale all’interno di programmi organizzati e sottoposti a controllo di qualità.
  12. Partecipa ai programmi di vaccinazione contro l’epatite B.

venerdì 20 settembre 2013

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (11)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (1)Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (2)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (4)Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (5)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (6)Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (7)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (8)Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (9)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti (10)

Gnocchetti sardi con sugo di fagioli rossi piccanti

Ultimi giorni in Gallura, patria di malloreddus, i famosi gnocchetti di semola di grano duro sardi: questa è una rivisitazione della ricetta tradizionale in chiave vegetariana (e vegana) con un tocco di piccante, che non guasta!

Ho sostituito la carne della ricetta originale con dei buonissimi fagioli rossi SpiritoBio, prodotti in Italia e biologici: hanno dato alla ricetta un tocco colorato e originale e si sposano benissimo con il peperoncino piccante.

mercoledì 18 settembre 2013

Spaghetti con sugo di lenticchie

Spaghetti con sugo di lenticchie (5)

Spaghetti con sugo di lenticchie (0)Spaghetti con sugo di lenticchie (1)

Spaghetti con sugo di lenticchie (2)Spaghetti con sugo di lenticchie (3)

Spaghetti con sugo di lenticchie (4)Spaghetti con sugo di lenticchie (6)

Spaghetti con sugo di lenticchie

La pasta con le lenticchie è una mia scoperta recente: da quando sono diventata vegetariana è diventato uno dei miei piatti preferiti!

E’ un piatto unico, adatto anche a chi è vegan e il sugo si può preparare anche il giorno prima, ottenendo così un piatto veloce e buonissimo per risolvere una cena o un pranzo improvvisati.

Io ho usato le lenticchie mignon biologiche MA.DE.CO., non le ho nemmeno ammollate, si cuociono direttamente nel sugo in una trentina di minuti.

martedì 17 settembre 2013

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (11)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (0)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (1)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (2)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (3)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (4)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (5)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (6)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (7)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (8)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (9)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (10)Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato (12)

Insalata verde con ceci lessati, pane carasau e pecorino stagionato

Questa fresca e leggera insalata arriva direttamente dalla Sardegna, dove sto passando gli ultimi giorni di vacanza: ho utilizzato dell’insalata iceberg, croccante e succulenta come piace a me, il pecorino stagionato locale, il pane carasau che scrocchia ad ogni morso e i favolosi ceci biologici Ma.De.Co., lessati semplicemente con un pizzico di sale e un rametto di rosmarino appena colto.

Arrivare a casa dalla spiaggia accaldati, farsi una doccia e prepararsi una bella insalata come questa… sono cose semplici, come semplice è la mia idea di vacanza…

lunedì 16 settembre 2013

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (11)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (0)Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (1)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (2)Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (3)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (4)Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (5)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (6)Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (7)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (8)Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (9)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino (10)

Spaghetti di riso con uova, verdure e peperoncino

Sono in ferie e ho una gran voglia di cucinarmi un bel piatto di spaghetti cinesi… ma non ho la salsa di soia… che fare?

Per fortuna ho portato da casa una bottiglietta di versatile Vincotto primitivO Balsamico pugliese, ottenuto da uve Primitivo Salento IGP, da agricoltura biologica: l’ho utilizzato al posto della salsa di soia e devo dire che il risultato è stato un primo piatto davvero colorato e gustoso… una contaminazione asiatico-pugliese eccellente!


Con questa ricetta, partecipo al Contest di Vaty

Contest

Sorbetto alla fragola della Romy

Sorbetto alla fragola della Romy (6)

Sorbetto alla fragola della RomySorbetto alla fragola della Romy (9)

Sorbetto alla fragola della Romy (1)Sorbetto alla fragola della Romy (2)

Sorbetto alla fragola della Romy (3)Sorbetto alla fragola della Romy (4)

Sorbetto alla fragola della Romy (5)

Sorbetto alla fragola della Romy (7)Sorbetto alla fragola della Romy (8)

Sorbetto alla fragola della Romy

Questo sorbetto è una dei dolci più semplici e veloci che io abbia mai fatto: la ricetta mi è stata suggerita dalla Romy, che lo ha preparato per noi ad una delle famose pizzate estive del parco di via Giotto.

Si può preparare in anticipo e conservare in freezer (non indurisce irrimediabilmente come il gelato, ma diventa solo un po’ più sodo), ma l’idea geniale è che basta congelare della frutta fresca e prepararlo all’istante, in pochi secondi, subito dopo la cena o a merenda.

E’ una ricetta senza latte, quindi adatta anche a chi, come me, è intollerante al lattosio.

Per questa ricetta ho utilizzato lo zucchero a velo Eridania.

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL GIVEAWAY DI PANEDOLCEALCIOCCOLATO:

Contest

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura