Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

mercoledì 16 aprile 2014

Spinaci lessati

Spinaci lessati (8)

Spinaci lessati (1)Spinaci lessati (2)

Spinaci lessati (3)Spinaci lessati (4)

Spinaci lessati (5)Spinaci lessati (6)

Spinaci lessati (7)

Spinaci lessati

Questa non è una vera e propria ricetta, ma un metodo di preparazione degli spinaci: una volta lessati, si possono strizzare bene e conservare in freezer per utilizzi futuri in diverse ricette.

Le cose più semplici a volte sono le più complicate se non si seguono alcuni accorgimenti: questo è il caso degli spinaci lessati.

 

INGREDIENTI (per ottenere 250/300 gr di spinaci lessati)

1 kg di spinaci freschi

 

PROCEDIMENTO

La fase più lunga è il lavaggio: visto che hanno la cattiva abitudine di trattenere la terra, gli spinaci vanno prima immersi in acqua fredda e lasciati in ammollo per un po’, poi vanno sciacquati bene diverse volte, fino a che non rimarrà più nessuna traccia di terra tra le foglie.

Togliere le radici e le foglie ammaccate, sciacquando di nuovo.

Gli spinaci puliti vanno scolati, ma non troppo: devono rimanere un po’ bagnati.

Mettere gli spinaci in una padella antiaderente e cuocere velocemente a fiamma viva, con il coperchio, per pochi istanti.

Sollevare il coperchio per controllare la cottura: spegnere appena cominciano ad appassire.

Scolare gli spinaci in un colapasta e, appena freddi, schiacciarli tra le mani strizzandoli bene, fino ad eliminare tutta l’acqua di cottura.

Una volta totalmente freddi, si possono utilizzare subito oppure formare delle palline monoporzione da riporre in contenitori di vetro per alimenti e conservare in freezer per preparazioni future.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! Grazie per aver dato una sbirciatina al mio Blog: sarò felice se vorrai lasciare un commento, sia positivo che di critica, perché ritengo che ogni cosa si possa sempre migliorare.
Non verranno pubblicati commenti sgarbati, offensivi o con link pubblicitari: per comunicare direttamente con me, puoi scrivere a ricettenonna@gmail.com
Ciao e grazie per la tua visita!

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura