Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

martedì 20 ottobre 2015

Gnocchi di patate – ricetta base

Gnocchi di patate (7)

Gnocchi di patate (1) Gnocchi di patate (2)

Gnocchi di patate (3) Gnocchi di patate (4)

Gnocchi di patate (5) Gnocchi di patate (6)

Gli gnocchi sono famosi in tutta Italia, ma qui a Bologna quelli di patate sono una delle ricette che sanno di tradizione, di nonne, di mani in pasta e non hanno nulla da invidiare a tagliatelle e tortellini!

Gli gnocchi sono uno dei pochi piatti della cucina bolognese ad essere vegani, perché contengono solo patate e farina, quindi possiamo proprio dire che si tratta di un piatto estremamente sostenibile e cruelty free!

Ridi ridi, che la mamma ha fatto i gnocchi!

INGREDIENTI (per 4/6 persone)

    • patate 700 g
    • farina 400 g
    • sale fino


PROCEDIMENTO

  • Lessare le patate in abbondante acqua salata fino a quando cotte: devono risultare morbide (verificare inserendovi i rebbi di una forchetta).
  • Pelarle ancora bollenti.
  • Passarle al setaccio (o schiacciapatate) e unirle alla farina setacciata.
  • Aggiungere un pizzico di sale e impastare il tutto fino ad ottenere un impasto morbido ma non troppo appiccicoso: non lavorare troppo.
  • Con le mani ben infarinate, formare dei rotolini di pasta, tagliarli a tocchetti di circa 1 cm: lasciarli ben distanziati sul piano di lavoro, altrimenti si appiccicano.
  • Cuocere in abbondante acqua bollente salata: appena affiorano e l’acqua riprende il bollore sono cotti.
  • Scolare delicatamente con una schiumarola.
  • Condire a piacere con salsa di pomodoro o altri sughi.

lunedì 19 ottobre 2015

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

Cioccolatemi! (2)

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

Tripudio di cioccolato in questo golosissimo libro di Katia Brentani per Damster Edizioni.

Cioccolatemi! (3)

Questo “Quaderno del Loggione” contiene le ricette al cioccolato elaborate da esperti del settore, ossia l’Associazione Pasticceri di Bologna: nata quasi per scherzo durante un evento di beneficenza, dopo soli due anni l’associazione conta già 25 associati ed il numero è sicuramente destinato a salire.

Cioccolatemi! (4)

“Il cioccolato è la risposta. Che ce ne importa di ciò che è la domanda.” è uno degli aforismi che troverete in questo succulento libro dove, vi assicuro, troverete un sacco di risposte, sotto forma di ricette deliziose da proporre ad una cena fra amici , un incontro galante, una festosa serata in famiglia o una merenda da leccarsi i baffi.

Cioccolatemi! (7)

Consigliato ad estimatori del cioccolato in tutte le sue forme, golosi cronici e pasticceri in erba.

Cioccolatemi! (1)

***

Cioccolatemi! Coccole al cioccolato

a cura di Associazione Pasticceri di Bologna e Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

148 pagine

9,00 euro

***

#SaveRummo: un pacco di pasta fa la differenza

rummo

Cari amici, #Benevento è stata colpita da un’alluvione enorme che ha causato danni ingenti in tutta l'area.
Durante questo disastro ambientale il pastificio Rummo è stato duramente coinvolto.
Si apprende dalla stampa che macchinari, materie prime, quintali di prodotti siano andati distrutti creando un'enorme difficoltà per l'azienda: "ci basta guardare i volti degli operai per capire quanto sia grave quello che è successo."

Il nostro mezzogiorno è sede di grandi realtà enogastonomiche.
Tra queste figura l'eccellenza del marchio 
#Rummo
Azienda beneventana, dalla qualità unica, ha fatto conoscere la bontà della nostra #pasta nel mondo.

Rummo: tra i marchi bandiera del mezzogiorno, valorizza il territorio e prim
eggia tra tutto il Made in Italy. E' al Sud che ha il cuore perché è proprio a Benevento, Campania che produce, creando proprio al Sud opportunità lavorative per tanti, valore aggiunto per tutti.

È per questo che dobbiamo aiutarla.
Per difendere le nostre produzioni, per valorizzarle in momenti di difficoltà come questo, per tutelare il nostro territorio.

Save-Rummo-alluvione-Benevento

E' semplice, basta fare così:

1) Invitare tutti i nostri amici a questo evento.
2) Acquistare pacchi di pasta Rummo.
3) Postare qui su Facebook una foto del nostro pacco appena comprato, con l’hashtag 
#SaveRummo.

Salviamo le nostre eccellenze, #SaveRummo.
Per i lavoratori, per il marchio, per l'impresa e per il nostro Sud.

A questo link troverete il rivenditore di Pasta Rummo più vicino a voi.

http://www.pastarummo.it/it/store-locator

domenica 18 ottobre 2015

Salame al cioccolato

Salame al cioccolato (6)
Salame al cioccolato (1) Salame al cioccolato (3)
   Salame al cioccolato (4)Salame al cioccolato (5) Salame al cioccolato (7) Salame al cioccolato (8) Salame al cioccolato (9)
Salame al cioccolato

Questa è la ricetta classica del salame al cioccolato: me piace questa  versione, ma una volta ho provato anche a mettere l'impasto su una teglia rettangolare foderata da carta da forno, poi ho premuto bene sulla superficie e l'ho cosparsa di farina di cocco.
L'ho messa in freezer coperta da pellicola e l'ho servita tagliata a losanghe.
E' piaciuta tanto e ha vinto il primo premio alla festa dell'asilo di Riccardo!
Visto che è passato tanto tempo e lui è cresciuto, questa volta lo ha fatto proprio lui: bello paciugare in cucina!
Gli ingredienti contrassegnati con l’asterisco sono del Commercio Equosolidale.
 
INGREDIENTI (per 8 persone)

    • burro morbido 300 g
    • zucchero a velo 300 g
    • cacao amaro in polvere* 150 g
    • biscotti secchi (tipo oswego) 1/2 confezione
    • uova 3
    • amaretti secchi 20
PROCEDIMENTO

  • Mescolare in una ciotola burro, uova, cacao e zucchero a velo fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo.
  • Unire a poco a poco biscotti e amaretti sbriciolati grossolanamente con le mani, mescolare e mettere il composto su un foglio di carta da forno.
  • Formare un rotolo dando la classica forma a salame, avvolgere bene con carta da forno, stringendo bene.
  • Avvolgere con carta gialla e legare con lo spago, imitando la legatura di un vero salame.
  • Mettere in freezer almeno due ore prima di servire, tagliandolo a fette di circa 1/2 cm.
  • Conservare in freezer.

venerdì 16 ottobre 2015

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (1)

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Emozioni culinarie protagoniste di questo nuovo libro di Katia Brentani, pubblicato da Damster Edizioni nella collana “I quaderni del Loggione”.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (3)

Il cibo influenza enormemente il nostro modo di essere e spesso anche i nostri stati d’animo (basti pensare al cioccolato e ai suoi benefici sull’umore!).

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (4)

Il cibo è capace di trasformare positivamente o meno le nostre emozioni, come noi possiamo d’altro canto modificare il cibo influenzandolo in maniera negativa o meno partendo dallo stato d’animo del momento.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (5)

Un libro pieno di ricette “emozionali”, divise appunto in un menù ad hoc per ogni tipo di sensazione provata, per avere sempre a portata di mano la ricetta giusta emotivamente parlando.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (6)

Da regalare all’amica lunatica, al fidanzato distratto o alla zia in crisi esistenziale.

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (7)

Tu cucinale se vuoi… Emozioni!

Tu cucinale se vuoi... Emozioni (2)

***

Tu cucinale se vuoi… Emozioni

Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

128 pagine

9,00 euro

***

giovedì 15 ottobre 2015

Ciambella di zucca

Ciambella di zucca (7)

Ciambella di zucca (1) Ciambella di zucca (2)

Ciambella di zucca (3) Ciambella di zucca (4)

Ciambella di zucca (5) Ciambella di zucca (6)

Ciambella di zucca (8)

Ciambella di zucca

Questa ciambella di zucca è buonissime ed è ideale per una merenda, accompagnata con tè caldo o tisana, per riscaldarsi in una piovosa giornata d’autunno: la ricetta me l’ha portata a casa Riccardo dalla scuola materna tanti anni fa e da allora è diventata una delle nostre ciambelle preferite per la colazione!

INGREDIENTI

    • zucca cotta (al forno o al vapore) 400 g
    • zucchero semolato 200 g
    • farina 100 g
    • burro morbido 100 g
    • uova 4
    • lievito per dolci 1 bustina
    • gocce di cioccolato (facoltativo)
    • burro e farina per la teglia

 

PROCEDIMENTO

  • Sbattere uova e zucchero con una frusta a mano, unire la zucca, il burro morbido, poi la farina e il lievito setacciati.
  • Amalgamare gli ingredienti, versare il composto in una teglia di 26 cm di diametro imburrata e infarinata e cospargere con qualche goccia di cioccolato (facoltativo).
  • Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 40/45 minuti.
  • Sfornare, far raffreddare e servire.

martedì 13 ottobre 2015

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Dolcemente (2)

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Il miele è stato per millenni l’unico dolcificante conosciuto, usato dalle più antiche civiltà, come Egizi, Greci e Romani.

Dolcemente (4)

Esistono mieli dalle mille sfumature e proprietà, che vengono utilizzati dall’uomo per produrre alimenti, prodotti di bellezza e medicinali.

Dolcemente (3)

In questo dolcissimo libro di Katia Brentani, facente parte della collana “I quaderni del Loggione” di Damster Edizioni, veniamo a conoscenza di tutti i tipi di miele e delle loro proprietà alimentari e curative.

Dolcemente (5)

Possiamo inoltre mettere in pratica nella nostra cucina le tante ricette, comodamente divise in un ricettario che ne contiene di dolci e salate, per soddisfare ogni palato.

Dolcemente (6)

Il racconto “I figli di Melit” conclude egregiamente questo viaggio colmo di spunti interessanti, che ci faranno apprezzare ancora di più il lavoro instancabile delle api domestiche.

Dolcemente (7)

Questo libro è un regalo ideale per un’amica amante di fiori, api e dolcezze, per la mamma in cerca di rimedi della nonna dimenticati o per una figlia alla ricerca di una cucina più naturale.

Dolcemente (1)

***

Dolcemente, l’inconfondibile naturalezza del miele

Katia Brentani

Damster Edizioni

2014

128 pagine

9,00 euro

***

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura