Se vuoi sostenere questo blog, puoi farlo cliccando qui:

domenica 30 novembre 2008

Arrosto di pancia di vitello


INGREDIENTI (per 4 persone)

800 gr di arrosto di pancia di vitello
1 cipolla
2 carote
2 coste di sedano
2 spicchi d'aglio
1 bicchiere di vino bianco
2 rametti di rosmarino fresco
olio extravergine d'oliva
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Soffriggere in una casseruola in pirex la cipolla tritata grossolanamente, le carote a rondelle, il sedano a dadolini e l'aglio sminuzzato in poco olio, salare e pepeare.
Unire l'arrosto salato, soffriggerlo qualche minuto per ogni lato, unire il vino a fiamma viva, far evaporare, poi abbassare la fiamma e proseguire la cottura unendo il rosmarino.
Coprire, portare a cottura a fuoco bassissimo, eventualmente aggiungendo vino se si asciugasse troppo (circa 2 ore).
Far raffreddare, tagliare a fette e servire versandovi sopra la salsa calda (ottenuta riscaldando e frullando il fondo di cottura).

Arrosto di maiale della Robby

INGREDIENTI (per 4 persone)

1 kg di lombo di maiale (pezzo intero)
6/7 fette di pane da toast
6/7 fette di pancetta stagionata
6/7 foglie di salvia fresca
brodo di carne o vegetale
burro
sale
pepe


PROCEDIMENTO

Fare delle incisioni al lombo (come per tagliarlo a fette, ma senza arrivare fino in fondo) e inserire in ognuna una fettina di pancetta, 1/2 fetta di pane da toast e una foglia di salvia.
Ricomporre il pezzo di carne legandolo molto stretto, salare e pepare.
Rosolarlo in un tegame con un po' di burro e portare a cottura aggiungendo brodo caldo all'occorrenza (circa 2 ore).
Far raffreddare, tagliare a fette e servire.

Involtini di manzo con speck e asiago

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine sottili di manzo
6 fettine di speck
1 o 2 fette di formaggio asiago
sale


PROCEDIMENTO

Stendere ben aperte le fettine di manzo, adagiare sopra ognuna mezza fettina di speck e un pezzetto di asiago.
Arrotolare e chiudere con uno stecchino.
Salare, cuocere all griglia (oppure servire crudi, conditi con succo di limone) e servire.

Involtini di lombo all'arancia

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine sottili di lombo di maiale
500 gr di salsiccia
1 arancia non trattata affettata a rondelle sottilissime
sale
pepe
burro
salvia


PROCEDIMENTO

Stendere ben aperte le fettine di lombo, adagiare sopra ognuna una fettina di arancia e un pezzetto di salsiccia, arrotolare e chiudere con uno stecchino.
Salare, pepare e cuocere in padella con burro e salvia.
Servire.

Fagottini di manzo con caprino e erbe aromatiche

INGREDIENTI (per 4 persone)

12 fettine di manzo sottili
180 gr di caprino fresco
50 gr di parmigiano grattugiato
erbe aromatiche tritate (prezzemolo, erba cipollina, basilico, maggiorana, origano)
sale
pepe
olio extravergine d'oliva
fili d'erba cipollina per chiudere


PROCEDIMENTO

Lavorare i caprini, unirvi le erbe, il parmigiano, sale, pepe e mescolare.
Stendere le fettine di carne ben aperte e mettere al centro di ognuna una pallina di ripieno al formaggio.
Chiudere arrotolando e legare con un filo di erba cipollina (a fagottino), salare e cuocere in padella con poco olio.
Servire.

venerdì 28 novembre 2008

Raviole bolognesi all'alchermes

INGREDIENTI


Per la pasta:

1 kg di farina
400 gr di zucchero semolato
200 gr di burro
3 uova
la buccia grattugiata di 1 limone
1 bustina di lievito per dolci


Per il ripieno:

400 gr di mostarda (marmellata di mele cotogne)
1cucchiaio di liquore dolce
la buccia grattugiata di 1 limone


Per guarnire:

liquore alchermes
zucchero a velo


PROCEDIMENTO

Per la pasta: fare la fontana con la farina e mettervi al centro tutti gli ingredienti, lavorando fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Stendere la sfoglia alta 1/2 cm e ricavare dei cerchi con un tagliapasta tondo di media grandezza.
Mettervi al centro un cucchiaino di ripieno (ottenuto mescolando tutti gli ingredienti per il ripieno), facendo attenzione a non metterne troppo (perché potrebbero aprirsi durante la cottura).
Chiudere le raviole a mezzaluna premendo bene i bordi, disporre su una teglia ricoperta di carta da forno ben distanziate e cuocere in forno preriscaldato a 160°C per circa 25 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Per guarnire: pennellare con alchermes e cospargere con zucchero a velo.

Castagnaccio (frittelle con farina di castagne)

INGREDIENTI

1 kg di farina di castagne
200 gr di uvetta
100 gr di pinoli
2 cuchiai di rum
la scorza grattugiata di 1/2 limone
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
latte q.b.

olio per friggere
zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

In una ciotola, unire tutti gli ingredienti con il latte fino ad ottenere una pastella morbida, unendo all fine il bicarbonato.
Coprire con un piatto e far riposare minimo 2 ore.
Friggere a cucchiaiate in un recipiente alto e stretto con abbondante olio bollente.
Scolare le frittelle su carta assorbente, cospargere con zucchero a velo e servire subito.

Semifreddo al caffè della zia Carmen

INGREDIENTI

500 ml di panna fresca
300 gr di zucchero semolato
1 confezione di savoiardi
6 uova
2 cucchiai di caffè solubile
1 bicchierino di cognac
liquore sassolino per bagnare i savoiardi


PROCEDIMENTO

In una ciotola montare la panna.
In un'altra ciotola montare gli albumi, con 200 gr di zucchero, a neve ben ferma.
In un'altra ciotola montare con le fruste i tuorli con 100 gr di zucchero fino a quando saranno cremosi, unire il cognac e mescolare.
Per ottenere il 1° composto: prendere 1/3 della panna montata e unirlo a 1/3 degli albumi montati, unire il caffe solubile e mescolare delicatamente dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Per ottenere il 2° composto: unire la panna rimasta agli albumi rimasti, aggiungere i tuorli lavorati e mescolare delicatamente per non smontare il composto.
Bagnare i savoiardi nel sassolino e rivestire il fondo di una pirofila, versarvi sopra metà del 2° composto, poi ricoprire con savoiardi imbevuti nel sassolino, proseguire versando tutto il 1° composto, poi ancora savoiardi imbevuti e per finire il resto del 2° composto.
Mettere in frigorifero almeno tre ore prima di servire, oppure mettterlo in freezer e servirlo come un gelato.

Torta Philadelphia

INGREDIENTI

500 ml di panna fresca
200 gr di biscotti secchi (oswego o oro saiwa)
200 gr di zucchero semolato
125 gr di formaggio Philadelphia
100 gr di burro
3 cucchiai colmi di farina
3 uova
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di succo di limone
zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

Passare al mixer i biscotti tritandoli molto fini, unirvi il burro fuso e mescolare bene.
Stendere il composto in una teglia coperta con carta da forno, pressare bene col dorso di un cucchiaio e far rassodare in frigorifero per circa 20 minuti.
A parte, sbattere ituorli con lo zucchero, unire il formaggio Philadelphia e amalgamare, poi unire la vanillina, la farina e il limone mescolando bene.
Montare bene la panna e unirla delicatamente al composto, mescolando dal basso verso l'alto per non farlo smontare.
Montare gli albumi a neve ben ferma e unirli al composto delicatamente, come per la panna.
Versare il composto nella teglia (sopra la base di burro e biscotti), livellare e cuoere in forno preriscaldato a 180°C per circa 45 minuti.
Sfornare, far raffreddare e spolverare con zucchero a velo prima di servire.

domenica 23 novembre 2008

Biscottini al burro


INGREDIENTI (per circa 30 biscottini)

300 gr di farina 00
200 gr di burro ammorbidito
110 gr di zucchero a velo
20 gr di fecola di patate
1 bustina di vanillina (o la scorza grattugiata di 1 limone)
1 uovo
farina per il piano di lavoro


PROCEDIMENTO

Fare la fontana con la farina setacciata, mettervi al centro il burro a tocchetti e lavorarlo con lo zucchero, unire l'uovo continuando a lavorare e impastare con la vanillina (o scorza di limone), la fecola e la farina .
Impastare velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo, formare una palla e avvolgerla in pellicola per alimenti.
Mettere in frigo a riposare per 30 minuti.
Spolverare il piano di lavoro con poca farina, stendere l'impasto alto circa 1/2 cm e ricavarne dei biscotti con le formine.
Foderare una teglia con carta da forno, adagiarvi sopra i biscotti e cuocerli per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
Sfornare i biscotti e farli raffreddare bene prima di metterli in scatole di latta.

giovedì 13 novembre 2008

Pan brioche o panettone gastronomico (di Valentina Gigli)

Un' idea eccellente per le feste o come aperitivo, ideale da farcire con affettati, maionese e salse salate, ma può essere anche un dolce se farcito con creme dolci e marmellate.


INGREDIENTI (per 1 panettone)

565 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
190 gr di latte intero tiepido
150 gr di olio di semi di girasole
4 uova
25 gr di lievito di birra fresco
25 gr di zucchero semolato
10 gr di sale fino


PROCEDIMENTO

Unire le due farine, setacciarle, mescolarvi sale e zucchero e fare la fontana.
Unire il lievito sciolto nel latte tiepido, aggiungendo a poco a poco il latte rimanente lavorando con la farina.
Unire a poco a poco l'olio, poi le uova: se l'impasto dovesse risultare troppo appiccicoso, unire poca farina, ma non troppa, poiché il risultato finale deve essere una pasta molto morbida.
Lavorare bene l'impasto ( almeno 15/20 minuti), impastandolo con energia e sbattendolo spesso sul piano di lavoro, ottenendo una palla liscia e omogenea.
Mettere la palla dentro uno stampo da panettone appiattendola leggermente solo per farla aderire al la base e ai bordi.
Far levitare circa 2 ore (deve arrivare quasi al bordo).
Cuocere in forno preriscaldato a 170/180°C per circa 30 minuti: per vedere se è cotto, inserire uno stecchino all'interno e se esce umido proseguire la cottura ancora per qualche minuto.
Sfornare e far raffreddare.
Per tagliarlo, incidere il panettone orizzontalmente ottenendo dei cerchi di circa 1/2 cm (si ottengono circa 12 tagli).
Farcire un disco sì e uno no a piacere, poi tagliare tagliare verticalmente ottenendo i tramezzini (4/6 tagli).
Servire.

Mince pies (di Valentina Gigli)

Questa ricetta proviene dalla tradizione inglese: la ricetta originale prevede anche piccoli cubetti di grasso animale nel ripieno, ma questa versione è stata alleggerita diventando così una ricetta vegetariana.
Le piccole tortine salate ottenute si possono incartare con sacchettini per alimenti o mettere in graziose scatoline per essere regalate a Natale.


INGREDIENTI


Per la pasta brisé:

225 gr di farina 00
140 gr di burro leggermente salato
acqua fredda q.b.

Per il ripieno:

500 gr di mele stark pelate e tagliate a cubetti
125 gr di uva di corinto
125 gr di uva sultanina
35 gr di uvetta bionda
50 gr di mandorle a filetti
125 gr di zucchero di canna non raffinato
125 gr di sidro di mele o pere
la scorza grattugiata di 1 limone
1 cucchiaino di spezie miste (cannella, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata)

zucchero a velo per guarnire


PROCEDIMENTO

Per il ripieno: mettere in una padella antiaderente lo zucchero assieme alle mele a cubetti, le uvette, le spezie, la scorza di limone e il sidro.
Cuocere a fuoco lento per circa 40/45 minuti, aggiungendo poca acqua o sidro se si asciuga troppo durante la cottura.
Dopo 30 minuti dall'inizio della cottura aggiungere le mandorle a filetti.
Il risultato deve essere un composto abbastanza asciutto e corposo.
Far raffreddare o, almeno, intiepidire.
Per la pasta: fare a fontana con la farina e mettervi al centro il burro ben freddo a cubetti e cominciare a sabbiare leggermente lavorando con la punta delle dita l'impasto, unendo pochissima acqua fredda per ottenere un panetto di pasta omogeneo.
Metttere la pasta a riposare 30 minuti in frigorifero avvolta nella pellicola.
Stendere una sfoglia piuttosto sottile e tagliare dei cerchi con un tagliapasta rotondo (appena più grande delle formine da muffin della teglia che verrà utilizzata per cuocere le tortine per riuscire ad allargare la pasta sui bordi).
Mettere ogni cerchio di pasta ottenuto in un buco della teglia da muffin scelta, ottenere i bori schiacciando leggermente la pasta sul fondo e ai lati, mettere un cucchiaio circa di composto di frutta cotta all'interno e coprire con una stellina di pasta (o ricoprire del tutto o coprire con la griglia di pasta tipica della crostata).
Cuocere 10/15 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
Sfornare, far raffreddare e cospargere con zucchero a velo prima di servire.

Macarones ( di Valentina Gigli)

Questa ricetta è originaria di Parigi dove c'è l'usanza di portare in dono ad amici e parenti, nel periodo natalizio, scatole piene di questi dolcetti farciti.
Con l'uso di coloranti alimentari si possono ottenere macarones di vari colori per rendere ancora più particolari le confezioni e l'uso di glasse di diverso tipo (al cocco, alla vaniglia, al cacao, ecc) li renderà ancora più appetitosi.

INGREDIENTI


Per i macarones:

225 gr di zucchero a velo
120 gr di albumi
110 gr di farina di mandorle
50 gr di zucchero semolato extrafine
i semi di 1/2 bacca di vaniglia
coloranti alimentari (facoltativo)
farina di cocco o confettini colorati (facoltativi)


Per la glassa al burro:

300 gr di zucchero a velo
150 gr di burro leggermente salato
farina e liquore al cocco (o aroma di vaniglia, o liquore di fragola)


PROCEDIMENTO

Accendere il forno a 150°C.
Mixare la farina di mandorle un minuto con lo zucchero a velo per ottenere una farina più fine possibile (senza scaldare troppo la farina di mandorle, che potrebbe rilasciare l'olio), poi setacciare.
Frullare gli albumi montandoli aneve, cominciando ad unire a poco a poco lo zucchero semolato non appena raggiungono lo stato di schiuma e continuare a montare fino ad ottenere un composto ben sodo.
Unire i semi di vaniglia e, a poco a poco, la farina di mandorle mista allo zucchero a velo.
Unire il colorante alimentare che si preferisce mescolando o lasciare i macarones al naturale.
Ricoprire una teglia con carta da forno.
Mettere il composto in una tasca per dolci con bocchetta 12 e premere sulla teglia ottenendo delle cupoline.
Si possono spolverare i macarones con farina di cocco o confettini colorati o lasciarli al naturale.
Far riposare 5/10 minuti a temperatura ambiente prima di infornare, poi cuocere per circa 10 minuti a 150°C (per vedere se sono giunti a cottura, si pigiano leggermente al centro con un dito e non devono risultare appiccicosi).
Sfornare, far raffreddare e farcire spalmando la glassa al burro (ottenuta frullando burro e zucchero a velo e gli ingredienti scelti per aromatizzare) sulla parte piatta di una cupolina e unendola così ad un'altra (tipo baci di dama).

Scrivo anche qui:

Consigli di lettura